Ha la testiera multifunzione il nuovo il letto di Monica Graffeo

Editor:

Un’innovativa testiera multifunzione nel nuovo il letto di Monica Graffeo

Il letto Groove, disegnato da Monica Graffeo per Caccaro, si distingue per la sua particolare testiera multifunzione.

In realtà non si può più parlare di testiera vera e propria, che in questo caso si trasforma completamente. O meglio, scompare per lasciare spazio a un a barra multifunzione che offre un’ampia serie di possibilità. L’idea di Monica Graffeo infatti è quella di sostituire la testiera con una mensola in alluminio attrezzabile che si può sistemare ad altezze diverse, a seconda delle preferenze e delle necessità personali.

UNA RICCA SERIE DI ACCESSORI PERSONALIZZABILI

Questa insolita testiera multifunzione può essere personalizzata grazie a una serie di accessori che la rendono estremamente flessibile. Se viene posizionata poco al di sopra del letto, può fungere contemporaneamente da mensola e da comodino pensile.

Se invece viene sistemata a un’altezza maggiore può essere arricchita con cuscini-schienale imbottiti e scorrevoli, così che possono essere facilmente sistemati nella posizione preferita.

La barra è attrezzabile con mensoline in legno o ganci in metallo dove appoggiare i propri oggetti personali: i libri, il cellulare, un bicchiere d’acqua, l’orologio, una collana….

La testiera multifunzione Groove è dotata inoltre di un sistema di illuminazione a led. Per gli amanti della musica, è anche possibile ascoltare i propri brani preferito grazie a un sistema audio bluetooth integrato di ottima qualtà, che può essere controllato dal proprio cellulare grazie a un’app dedicata.

Ovviamente il sistema Groove può essere scelto anche in una vasta gamma di tessuti sfoderabili, coordinabili con i colori del letto e degli altri elementi d’arredo della camera.

IL COMMENTO DI DESIGN STREET

Di novità per la zona notte ne abbiamo viste molte, ma se pensiamo a un letto con la testiera multifunzione, la scelta si riduce davvero a pochi modelli. Per questo abbiamo apprezzato l’idea della designer che interpreta in maniera intelligente e con il suo stile garbato un elemento così caratterizzante. Brava Monica!

PS:
Se volete sapere di più sulla designer, leggete l’esclusiva intervista a Monica Graffeo di Design Street

www.caccaro.it

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.