Le nuove collezioni autunno di Marimekko

Editor:

È stata presentata la nuova “collezione autunno” di Marimekko, azienda finlandese che da sempre mescola nei suoi vivaci decori culture diverse, ma anche arte e design. Caratteristica di Marimekko, è la capacità di interpretare il funzionalismo finlandese e col minimalismo, lo spirito dell’arte slava e l’estetica africana in uno stile unico che è diventato la sua firma internazionale. Tra le novità della nuova collezione autunno, le nuove decorazioni Kukkuluuruu (parola onomatopeica intraducibile che corrisponde all’inglese “peek-a-boo”, il nostro “cucù” che si fa ai bambini), che mostra chiari riferimenti all’Europa orientale. La linea si basa sul tema del cuculo e sarà declinata per tessuti, stoviglie, accessori da cucina e biancheria da letto e cancelleria.

Nuove anche le collezioni Saivu e Toteemi create, come la precedente, dalla designer Sanna Annukka e ispirate dall’estetica orientale e ai totem.

Saranno proposti anche nuovi oggetti e nuove colorazioni della collezione Siirtolapuutarha (città giardino) e Puutarhurin parhaat (i preferiti del giardiniere) disegnati da Maija Louekari e già diventati dei classici moderni Marimekko.

Le celebrazioni del 50° anniversario del decoro Unikko (papavero) continuerà nella collezione autunno. Per celebrare questo iconico pattern, Maija Louekari ha progettato un nuovo motivo floreale Maija che interpreta la forza e lo spirito di Unikko in modo contemporaneo.

www.marimekko.com

Design Street

Design Street

Design Street seleziona e racconta ogni giorno le idee più innovative e i migliori prodotti di design da tutto il mondo. Design Street è considerato uno dei più autorevoli blog indipendenti dedicati al design contemporaneo. Nel 2017 ha vinto il premio "Best Design Media"

Articoli bio

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.