La sedia cangiante come le bolle di sapone

Editor:

È un’opera d’arte o una sedia? È reale o un’illusione? È trasparente o colorata?

È facile innamorarsi di Prismania, la sedia cangiante di Elise Luttik.

Presente per ben tre volte al Salone del mobile di Milano, la giovane designer di Amsterdam interpreta il senso del gioco e dell’interazione in tutte le sue creazioni.

Prismania è una sedia mimetica, che con le sue varie sfaccettature, rivela la sua forma estremamente geometrica e poliedrica grazie allo spettro di colori evanescenti ed esplosivi.

Come le incantevoli bolle di sapone, la sedia compare e scompare: basta cambiare prospettiva, camminare passo dopo passo, e Prismania rivela i colori dell’arcobaleno.

Per creare questo effetto davvero magico, Elise sceglie di creare un effetto dicroico nella superficie in plexiglass, ispirandosi ai rulli utilizzati nella fotografia, dai particolari effetti ottici.

Dal gusto sofisticato e classico, la sedia è capace di sorprendere per la sua dinamicità e per la sua anima, che rende l’oggetto unico nel suo genere e capace di distinguersi da altri mobili d’arredo inanimati.

www.eli5e.nl

Chiara Gattuso

Chiara Gattuso

Chiara Gattuso vive a Milano, ma porta nel suo cuore il calore della sua Palermo. Specializzata in Storia dell’Arte e laureata in Disegno Industriale a Palermo e in Design del Prodotto per l’innovazione al Politecnico di Milano, si occupa soprattutto di giovani designer.

Articoli bio

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.