Sembra che nel campo delle cucine non ci sia più molto da dire. Invece Bulthaup azienda tedesca dalle idee provocatorie e visionarie, ha stupito presentando una innovativa cucina in calcestruzzo.

Fondata nel 1949, Bulthaup è leader del mercato mondiale nel segmento cucina di fascia alta, divenuta famosa per i suoi elevati standard di qualità, funzionalità e design. L’azienda tedesca ha voluto stupire ancora una volta presentando a Milano, nello showroom di via Durini, un interessante concept innovativo: si tratta della prima cucine realizzata interamente (piano di lavoro e ante) in calcestruzzo dello spessore di soli dieci millimetri. Un materiale affascinante che solo recentemente sta entrando nel mondo dell’arredo. Una superficie dalla personalità forte e indipendente la cui tonalità di colore si inserisce armoniosamente nell’insieme del progetto.

A chi obiettasse che è un materiale freddo, posso rispondere che al contrario, la finitura che è stata data alle superfici dagli esperti Bulthaup è calda e setosa al tatto. Provare per credere!

Con questo progetto Bulthaup riconferma ancora una volta la sua vocazione innovativa in termini di lavorazione dei materiali e di funzionalità, unita ad una precisione tecnica di altissima qualità.

Insieme alla cucina, è stato presentato anche il nuovo sistema di cassetti e cassettoni b3 che risponde al desiderio crescente di scelte personalizzabili. Si tratta di un programma integrato che, grazie alla sua flessibilità può essere spostato a piacimento per creare infinite soluzioni e offre la possibilità di scelta tra diversi materiali: acciaio, alluminio, acciaio inox, legno massello.

www.it.bulthaup.com

Author

Design Street seleziona e racconta ogni giorno le idee più innovative e i migliori prodotti di design da tutto il mondo. Design Street è considerato uno dei più autorevoli blog indipendenti dedicati al design contemporaneo. Nel 2017 ha vinto il premio "Best Design Media"

3 Comments

  1. la prossima sarà con le antine in bitume? Nel nostro mondo l’unica cosa che sembra contare pare sia l’esteriorità e null’altro. Che sia il caso che molti designer vadano a rileggersi libri ed interviste di chi sa fare veramente questo mestiere? Personalmente credo che l’innovazione non consista nel materiale degli oggetti, ma nella loro funzionalità, abbinata a tutto ciò che li rende tali. Sarebbe come fare un’automobile in legno massello, assurdo.

  2. penso che l’innovazione arrivi con la sperimentazione quindi ben venga un nuovo esperimento

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.