Il giaguaro corre anche a motore elettrico

Editor:

Una concept car tecnologicamente molto avanzata, presentata all’ultimo Salone di Parigi per il settantacinquesimo del marchio inglese e per anticipare canoni tecnici e stilistici, in vista che la rivoluzione dell’elettrico si estenda anche al segmento delle supersportive.

Ogni casa automobilistica è alla ricerca di soluzioni alternative al motore termico, non più per il medio ma per il breve termine. Condizioni ambientali ed energetiche e di accresciuta sensibilità della clientela, obbligano gli uffici tecnici a considerare le soluzioni di trazione alternative più efficienti e immediatamente spendibili. Un marchio come Jaguar si trova così a dover declinare l’elettrico in versione sportiva, dando prova con questa supercar a due posti, di viaggiare sempre ad alti livelli per quanto riguarda tecnologia e design del prodotto, sia per lo stile esterno che per le soluzioni adottate nell’allestire l’abitacolo. La casa pensa anche ad una versione con tradizionale motore termico, sviluppato in collaborazione con la Williams F1. Sulla versione elettrica, sono invece previsti quattro motori montati sugli assali di 145 kw ciascuno, per un totale di 580 kw di potenza, a cui si aggiungono due micro turbine a gas di origine aeronautica di 140 kw ognuna, installate per incrementare la ricarica delle batterie e consentire una autonomia prevista di ben 900 km, oppure per fornire immediati incrementi di potenza richiesti dal guidatore.

www.jaguar.com

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.