Hudson lights: un nuovo complesso a Manhattan dello Studio Arquitectonica

Editor:

Si chiama Hudson lights questo nuovo complesso architettonico a Manhattan, progettato sulle rive dell’omonimo fiume dagli architetti statunitensi dello Studio Arquitectonica.

Un progetto dal design avveniristico che comprende un grande centro commerciali sovrastato da 300 appartamenti su 12 piani e che godono una straordinaria vista dalla riva newyorkese (la Jersey shore) del fiume Hudson, in prossimità del George Washington Bridge.

La più evidente e interessante caratteristica del complesso Hudson lights è lo studio dei materiali che disegnano la sua facciata.

Inizialmente i progettisti dello Arquitectonica hanno provato diversi materiali: dal rame al marmo, dal granito al legno. L’effetto che volevano ottenere dalla facciata era quello di  un’estetica naturale che sfruttasse al massimo il contrasto tra i materiali per ottenere un effetto visivo di grande impatto.

Ma a causa dei costi di manutenzione a lungo termine che avrebbero comportato questi materiali, in particolare quando vengono utilizzati per le facciate di edifici che sorgono in aree metropolitane trafficate, si è optato per scelte alternative. La scelta è quindi caduta sulla pietra sinterizzata Neolith, un materiale dalle  altissime caratteristiche estetiche, che offre un ottimo mix tra le elevate prestazioni e la bassa manutenzione. Il Neolith infatti è in grado di imitare perfettamente le caratteristiche estetiche del materiale originale, migliorandone però le performances.

Il Neolith è infatti realizzato in pietra sinterizzata, un materiale 100% naturale, impermeabile ed ha un’altissima resistenza agli sbalzi termici, ai raggi UV e all’attacco dell’acidità di pioggia e smog.

Gli architetti dello studio Arquitectonica hanno optato dunque per lastre Neolith in diverse finiture: Neolith Strata Argentum, Pierre Bleue, Iron Corten, Calacatta, Estatuario e Nero Zimbabwe 

Le pareti esterne dell’Hudson lights state rivestite con 2.350 metri quadrati di Neolith dello spessore di 6 mm. Per ottimizzare anche la protezione termica dell’edificio, è stata creata una facciata ventilata realizzata con gli speciali supporti StrongFix, completamente invisibili che permettono una posa veloce e creano una superficie liscia, uniforme e sicura.

In collaborazione con Neolith. Maggiori informazioni sulle facciate ventilate, su: https://www.neolith.com/it/progetti/facciate

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.