Guida Fuorisalone 2016. Tutti gli eventi da non perdere zona per zona. Parte 1

Editor:

Guida Fuorisalone 2016. Tutti gli eventi da non perdere zona per zona. Parte 1

 

 

 

 

GUIDA FUORISALONE 2016: MILANO CENTRO

Gli showroom storici, i “mostri sacri” del design sono concentrati nella zona intorno a S. Babila (Corso Monforte, via Durini, via Cerva, via Larga…) e intorno a via Manzoni, più a Nord. Qualche nome? Qui troverete Flos, B&B Italia, Cassina, Gervasoni, Cerruti Baleri, Molteni & C., Alias, Luceplan, Fontana Arte, Nemo, Meritalia, De Padova, Driade, Artemide, Alessi, Sawaya e Moroni, Kartell, e tantissimi altri…

All’Università Statale, un allestimento “concettuale” con progetti di grandi designer internazionali (da Ron Arad a Michele de Lucchi, da Massimo Iosa Ghini a Patricia Urquiola…) organizzato dalla rivista Interni. Il 12 aprile alle 21, nel chiostro centrale, ci sarà la serata d’onore con un concerto seguito da DJ Set… Nottambuli avvisati!

Sempre a sud si piazza Duomo, trovate l’iconica torre Velasca, il celeberrimo grattacielo illuminato di rosso per l’occasione da Ingo Maurer. Il grattacielo ospita diversi eventi tra cui l’Audi City Lab organizzato da Interni con Piero Lissoni (da non perdere lo strepitoso attico-showroom all’ultimo piano). A pochi passi, troverete l’installazione di Ingo Maurer nella chiesa sconsacrata di San Paolo Converso in Piazza Sant’Eufemia 3.

Se vi va un giro nel quadrilatero della moda, ci sono eventi in via Montenapoleone e una bella mostra su Gaetano Pesce che si inaugura il 13 aprile a Palazzo Morando, in via S. Andrea 6, Se avete tempo, approfittate per visitare tre splendide case museo in zona che per l’occasione si aprono al design. Il Poldi Pezzoli con Foscarini (via Manzoni 12), il bagatti Valsecchi con la mostra “Monde Parallele” (via Gesù, 5) e l’imperdibile villa Necchi Campiglio progettata da Portaluppi (via Mozart 14), che ospita “Back Ahead”, una collettiva di designer austriaci.

Godetevi anche la bellezza d’altri tempi del circolo Filologico Milanese di via Clerici 10 mentre vedete ‘esposizione di designer danesi “Mindcraft”.

Potete ancora fare un salto in Corso Venezia 25 a vedere lo showroom di Vivienne Westwood che ospita diversi Brand e nel bellissimo palazzo Serbelloni (al n. 16) pe vedere la scenografica esposizione dei vetri di design di Lasvit.

Strepitosa l’idea di Seletti del “Design Pride” (mercoledì 13), un corteo con carri, musica e balli che parte da Piazzale Cadorna (ore 19,30) per sfociare in un grande party
con Disaronno e Radio DeeJay in Piazza Affari (ore 21-24), la collaborazione con Studio Job, dissacranti designer sulla cresta dell’onda (quest’anno sono presenti come il prezzemolo…) anche in mostra da Bisazza (in via Senato), al Museo della Scienza e della Tecnica (via S. Vittore 21), da 10 Corso Como, da Alessi (via Manzoni 14) e in diversi altri posti …

Da Kartell, in via Turati, progetti per i bambini, tar cui il nuovo cavallo a dondolo del giapponese Nendo, che espone anche dei tavoli in marmo in via Bigli 11/a.

Più a Ovest, la Pinacoteca Ambrosiana (piazza S. Sepolcro 1) ospita un evento di Living Corriere e Yoox. In via Zecca Vecchia 3, zona 5 vie, c’è la mostra Herringbones. Last but not last, in corso Magenta 24, nel bellissimo Palazzo Litta, un’imperdibile collettiva di grandi designer internazionali dal titolo “A matter of perception”.

GUIDA FUORISALONE 2016: ZONA BRERA

 

Non perdete anche l’esposizione collettiva nell’affascinante (non solo nel nome) Chiostro della Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale, in Via Cavalieri del Santo Sepolcro n.° 3. Poco distante, in piazza S. Simpliciano, le novità di Republic of Fritz Hansen. Sempre in tema di giardini segreti, visitate “Animated garden” di via Cernaia 1 con un’installazione di designer taiwanesi.

In via Pontaccio, Moroso dedica una mostra a Ron Arad (la sua insolita borraccia Ripples per Guzzini viene presentata in via Manzoni 38!). Alla Posteria di via Sacchi 5, un evento organizzato dalla rivista Frame.

In corso Garibaldi, segnaliamo “il tempio di Archimede” by Okite con l’architetto Marco Piva al n. 65; al 77 Magis festeggia il suo 40° compleanno e al 99 gli showroom Valcucine e Modulnova.

Una bella esperienza sensoriale di immagini, suoni e luci, è la promessa di Panasonic, nella Rimessa dei Fiori di via S. Carpoforo 9. Non perdete l’occasione di entrare nella vecchia chiesa sconsacrata di S. Carpoforo.

In via Palermo 1, il design in plastica di Plust, KNIndustrie e lo shop di Internoitaliano, il nuovo brand di Giulio Iacchetti. Al n. 8, il celebre brand finlandese Marimekko e al 10, nella cornice della Pelota, ancora gli scandinavi di Hay.

Procedendo a Nord, fate tappa in piazza XXV aprile da Eataly (ospitato nell’ex teatro Smeraldo) e da Multiple, collattiva di designer al n. 9. Due passi vi porteranno a scoprire le Terme Jacuzzi, in via Galilei angolo Marco Polo, Un’atmosfera di relax dopo tanto girare…

Sempre in zona, è d’obbligo un salto nel negozio fashion più cool di Milano, 10 corso Como (Corso Como 10), dove troverete allestimenti di Alcantara, Memphis, le ceramiche di Kris Ruhs per Atelier Linck, i vetri di Issey Miyake per Ittala, una mostra sui 50 anni di Gufram (che presenta anche il suo iconico Cactus colorato da Paul Smith in limited edition nello showroom dello stilista in via Manzoni 30) e tante altre sorprese.

Visto che siete in zona, nella vicina via Maroncelli 14 c’è il Vitra pop-up store!

Se qualcuno volesse visitare il nuovissimo quartiere di Porta Nuova, lo faccia martedì 12 dove nello showroom Sephora l’artista Ray Oranges farà una grande performance dalle 18. Ovviamente, segue il cocktail!

Vicino al Castello Sforzesco, in via Arco 4, il nuovissimo showroom del celebre brand danese Carl Hansen & Son. Stessa via, al n. 1, la terrazza Santambrogiomilano offre, oltre a un ottimo design, una spettacolare visione della città dall’alto.

Un po’ defilati, ma interessanti: in via Verese 2, Hem propone “Ice Cream Social” che unisce design e gustosi gelati e, un po’ più a est, in piazza del Tricolore, lo showroom dell’iconico brand Zanotta.

Il grande Tom Dixon quest’anno ha creato con Caesarstone “The Restaurant”, uno spazio alla Rotonda della Besana (via Besana 12), una cucina destinata a esperienze multisensoriali.

 

 

 

One thought on “Guida Fuorisalone 2016. Tutti gli eventi da non perdere zona per zona. Parte 1

  1. GREEN ISLAND

    Bella iniziativa, complimenti! Potreste indicare anche le installazioni alla Stazione Garibaldi Milano (Pza Freud 1) dedicate all’eco-design. Opening con cocktail LUNEDì 11 Aprile ore 12.00.
    grazie! GREEN ISLAND team

    Reply

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.