EICMA 2018, report dal Salone della moto di Milano

Editor:

 

Eicma 2018. La più grande fiera del settore motociclistico è come sempre un appuntamento da non perdere, per addetti e pubblico con la passione delle due ruote. Un fenomeno non secondario per la città e per il paese, che mantiene un ruolo e un riferimento riconosciuto a livello mondiale, confermato dalla presenza di tutte le aziende leader e anche di quelle nuove ed innovative del settore elettrico.

Un settore, quello della mobilità elettrica su due ruote, che risulta ad oggi ancora incerto, alla ricerca di linguaggi e di tipologie appropriate: monopattino, bicicletta, scooter, motociclo o altro. Ma la spinta si avverte sempre più forte, e nei prossimi anni sarà tale da convertire un pubblico molto attento ai valori messi in campo.

Lo dimostra un marchio tradizionalista per eccellenza come Harley-Davidson, che ha presentato un un modello elettrico che, per tecnologia e stile, è un primo passo verso un nuovo corso. 

Mentre per il marchio tedesco di scooter e monopattini Kumpan, la scelta dello stile pare abbia generato un caso di plagio con tanto di sequestro, che dice quanto il design non sia poi una risorsa secondaria…

Eicma 2018 conferma che il settore delle 2 ruote è ormai da alcuni anni diviso in filoni. Quello della modernità, rappresentato della Kawasaki (che espone però una carrellata di classici), da MV, Aprilia e Suzuki.

Da q

uello “super classico” di brand quali Harley-Davidson, Triumph, Royal Enfield, Indian, alla via di mezzo come Moto Guzzi.

E poi c’è la BMW, che ci ha abituati alla creazione di più linee di prodotto confermando la condizione di leader a livello di brand, di tecnica e di mercato.

In questo quadro d’insieme, spicca Ducati per una sua ultima tendenza al bel disegno complessivo, unito a una rinuncia al dettaglio troppo sofisticato, per un’immagine del prodotto più pulita, perentoria e convincente, in grado di far spiccare il marchio sulla scena mondiale.

Interessanti le proposte di Kymko per una moto sportiva e di Suzuki per la riproposizione del singolare modello Katana degli anni ‘80; molto interessante anche lo stand delle memorie con una collezione di pezzi e di marchi storici italiani.

www.eicma.it  

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.