EcoBirdy, quando la plastica riciclata si trasforma in arredo per bambini

Editor:

Ecobirdy trasforma la plastica riciclata in piccoli arredi per bambini, rispondendo a una delle esigenze primarie del nostro pianeta e di tutto il mercato del prodotto, la sostenibilità.
Quante volte si sente parlare dell’inquinamento e della necessità di riciclare le risorse.

La plastica è uno di quei materiali più usati in una vastissima gamma di prodotti. Diventa un obbligo morale nel rispetto per l’ambiente riciclarla e renderla materia nuova per creare qualcosa di nuovo e davvero utile.

Il concept

Il sistema EcoBirdy nasce proprio da questa idea, e si sviluppa in uno di quei settori a volte dimenticati: i giochi per bambini. Sono quelle bambole, quelle macchinette, o anche cucine e tavolini che vengono apprezzati dai più piccoli proprio perchè fatti in plastica.

Sono morbidi, facili da pulire, più igenici, economici e morbidi al tatto. Ma che fine fanno quando i bambini vogliono un giocattolo nuovo?

Cosa è EcoBirdy

EcoBirdy è un marchio che si occupa di riciclare la plastica al 100% e trasformarla in deliziosi complementi d’arredo per i più piccoli.


Tutto inizia dalla raccolta, dallo smistamento, pulizia e macinazione dei vecchi giocattoli. Una volta che vengono separati i colori, gli esperti trasformano i fiocchi creati in unici oggetti.

Che sia una sedia, un tavolo o una lampada, tutti i complementi sono deliziosi. Sembrano quasi delle caramelle, grazie alla loro superficie arrotondata e setosa.

www.ecobirdy.com

Chiara Gattuso

Chiara Gattuso

Chiara Gattuso vive a Milano, ma porta nel suo cuore il calore della sua Palermo. Specializzata in Storia dell’Arte e laureata in Disegno Industriale a Palermo e in Design del Prodotto per l’innovazione al Politecnico di Milano, si occupa soprattutto di giovani designer.

Articoli bio

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.