Da uno scarto nasce un vaso

Editor:

“L’utile porta in sé inutilità, l’inutile porta in sé utilità” – Chuang Tzu. (389-286 a.C.)
Secondo il noto filosofo cinese Chuang-Tzu, “negando l’utilità di un oggetto, gli si attribuisce una funzione più grande.” Nella sua percezione, infatti il concetto di “utile” non è in sé negativo, ma non è neanche positivo. Il vero valore positivo di un oggetto è quello di perseguire tutte le sue possibili funzioni e non limitarsi solo alla funzione di utilità.
Ma torniamo a noi.

Il designer taiwanese Jacky Wu, vincitore (nonostante la giovane età) di oltre 25 premi internazionali di design, racconta di aver trovato alcuni vecchi legni abbandonati in una segheria. Questi pezzi di legno, che si erano crepati durante il processo di asciugatura, erano stati scartati a causa delle spaccature. E così Jacky ha ripensato alla massima di Chuang-Tzu e ha deciso di trasformare l’inutile in utile, valorizzando ciò che aveva causato lo scarto del legname: la crepa. Così l’ha verniciata in colori forti per evidenziarla, ha lavorato il ceppo trasformandolo in vaso che ha poi laccato all’interno. Così, la fessura è diventata la caratteristica del vaso.

Trasformare il difetto in valore è un tema interessante nel design, anche perché edica al riuso e insegna a vedere le cose con un occhio diverso. Come aveva già sostenuto Chuang Tzu oltre 2000 anni fa:”L’utile porta in sé inutilità, l’inutile porta in sé utilità”

www.jackywu.tw

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.