Cesto dei panni sporchi, addio!

Editor:

Helene Steiner ha progettato una serie di contenitori da applicare a parete. Utilizzando più elementi si possono creare delle composizioni decorative ma probabilmente nessuno penserebbe che non solo altro che cesti per i panni sporchi!

Si chiamano Polyp, sono rotondeggianti e si applicano al muro grazie a un sistema che permette di rimuoverli facilmente, con tanto di maniglie. Attraverso l’apertura anteriore è possibile infilarci tutti i panni sporchi pian piano accumulati, fino a quando uno di questi non farà capolino da quella stessa apertura. A quel punto, basterà staccare il cesto dal muro e preparare la lavatrice, sicuri di caricare la quantità giusta di abiti visto che Polyp (tocco di comodità) ne contiene fino a un carico standard. Un’idea interessante perché in genere i cesti dei panni sporchi sono un punto debole di bagni e lavanderie. Questi, con il loro disegno divertente e di tendenza e con la possibilità di essere attaccati al muro, diventano un vero e proprio complemento d’arredo decorativo, come un quadro o una libreria.

www.helenesteiner.com

Design Street

Design Street

Design Street seleziona e racconta ogni giorno le idee più innovative e i migliori prodotti di design da tutto il mondo. Design Street è considerato uno dei più autorevoli blog indipendenti dedicati al design contemporaneo. Nel 2017 ha vinto il premio "Best Design Media"

Articoli bio

One thought on “Cesto dei panni sporchi, addio!

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.