CENTO3: il set da scrittura disegnato da Achille Castiglioni e Gianfranco Cavaglià nel 2001.

È finalmente una realtà la collezione di strumenti da scrittura CENTO3, disegnata da Achille Castiglioni e Gianfranco Cavaglià nel 2001. Questo set per la scrittura di design è composto da tre elementi: micro-mina, matitone e penna stilografica pocket.

Sono passati 20 anni da quando i due architetti ebbero l’idea di creare una collezione di penne e matite. Oggi finalmente anche questo progetto dimenticato vede la luce grazie alla collaborazione tra diverse figure. Da un lato l’architetto Cavaglià, amico e collega del maestro milanese, e la Fondazione Achille Castiglioni, presieduta dai figli di Castiglioni, Giovanna e Carlo. Dall’altro, una giovane azienda bolognese Ego.M, che ha ingegnerizzato e prodotto la straordinaria collezione CENTO3.

Come nasce l’idea di CENTO3 

Achille Castiglioni teneva sempre una matita a portata di mano. La usava per fermare sulla carta le infinite idee che fluivano dalla sua mente creativa.
Ricorda Cavaglià: “Nella quotidianità del fuori studio, a necessità di una matita, se non compariva subito in mano, mentre frugava in tasca, con tono fermo, Achille Castiglioni domandava: non abbiamo una matita?” 

La passione per questi strumenti, così importanti per il lavoro di ogni architetto e designer, ha spinto così Castiglioni e Cavaglià a ripensarne le linee.
E lo hanno fatto partendo dal rapporto fra uomo e strumento di scrittura. In particolare, dall’osservazione del modo di impugnarlo, cioè con tre dita.
“In un primo momento, fu un esame di tante forme, senza escludere quella circolare”, continua Gianfranco Cavaglià. “Ma poi la questione delle tre dita – che trovano una loro posizione sull’oggetto – è diventata prevalente. Le tre dita che tengono in mano un elemento è la sezione di qualcosa che dovrà poi acquistare una funzione”.
La forma triangolare, inoltre, evita alla matita di rotolare e cadere dal tavolo. “Anche questo aspetto ci sembrava di qualche interesse…”, conclude sorridendo Cavaglià.

Le difficoltà di realizzazione

Nacque così l’idea della sezione trilobata ad archi di CENTO3, che rappresenta l’alleanza tra mente, mano (le 3 dita) e oggetto. Una forma molto complessa da realizzare, tanto che nel 2001 Castiglioni decise di commissionare i prototipi in legno a una grande ebanisteria milanese: la Bottega di Pier Luigi Ghianda.
Ma la complessità della realizzazione e il costo del set da scrittura fecero desistere gli architetti dal loro proposito e il progetto restò in un cassetto.

La ripresa del progetto

Nel 2020 l’ingegnerizzazione del progetto viene affidata al Team EGO.M che, dopo un anno di lavoro con la Fondazione Castiglioni e il co-progettista, è arrivato alla soluzione definitiva.
Il procedimento scelto per la realizzazione del kit da scrittura CENTO3 è la stampa 3D. Il materiale identificato come il più idoneo è il grafene, un materiale estremamente interessante per la sua stessa struttura (è costituito da uno strato monoatomico di carbonio). Non solo per la sua resistenza, la sua leggerezza e la sua flessibilità. Ma anche per il suo colore e la sua finitura naturale e morbida al tatto.
Il grafene, poi, è anche il materiale che permette alla matita di scrivere: è la sua anima. In pratica, CENTO3 è una matita fatta di matita!

Perché il nome CENTO3?

La prima ragione è evidente. Il progetto è stato presentato al pubblico il 16 febbraio 2021, esattamente il centotreesimo anniversario dalla nascita del grande maestro milanese.

Ma il 3 è anche un numero che ricorre spesso nel progetto.
3 sono le dita che tengono la matita e 3 sono gli archi della sua sezione.
Ma non è tutto… 3 sono gli strumenti di scrittura progettati e 3 le tipologie di scrittura.
3D è la tecnologia utilizzata per la produzione. 3 sono i partner del progetto – Fondazione Achille Castiglioni, Gianfranco Cavaglià, EGO.M – e 3 le generazioni coinvolte.

 

I 3 strumenti da scrittura della linea Cento3

Il set da scrittura, dicevamo, è composto da 3 strumenti: CENTO3-E, il matitone, CENTO3-G, la stilografica pocket, CENTO3-O, la micromina.

Il matitone multifunzione CENTO3-E

Il matitone multifunzione  (o Matita da cantiere) ha la forma trilobata in filamento di grafene e l’ unità funzionale in metallo cromato. Scrive con una mina di grafite da 5.5mm (inclusa). È lunga 1,5, cm e pesa: 22 gr.
Prezzo al pubblico: euro 50. 

 

La penna stilografica tascabile CENTO3-G

La penna stilografica tascabile, anche questa a conformazione trilobata, è realizzata con un filamento di grafene stampato in 3D. Il pennino (tratto medio) è in acciaio inossidabile mentre l’unità funzionale è in metallo cromato.
È lunga 10,3 cm 13,5 e pesa 23 gr.
Prezzo al pubblico: euro 65 (1 cartuccia inchiostro colore nero inclusa).

La matita micromina CENTO3-O

Anche la matita micromina è in grafene a conformazione trilobata, con unità funzionale in alluminio. La sua lunghezza è di 13 cm e pesa 13 gr.
Prezzo al pubblico: euro 50 (con 3 mine HB 0.7mm incluse)

La collezione CENTO3 è in vendita on line a partire dal 16 febbraio 2021 su www.egoundesign.com 

www.fondazioneachillecastiglioni.it

Author

Sono architetto, giornalista e blogger. Sono consulente strategico di design management e di comunicazione del design. Aiuto i business innovativi a crescere e a raggiungere i propri obiettivi nel modo più rapido, economico, efficace. Scopri di più sul mio sito ww.massimorosati.it Se pensi che posso essere d'aiuto anche a te, contattami qui: [email protected]

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.