Cabina armadio: ecco i progetti per un guardaroba perfetto

Editor:

Sogni una cabina armadio? Scopri le soluzioni di design per organizzare abiti e accessori con stile.

È il sogno di ogni donna (e non solo). Di cosa parliamo? Della cabina armadio, ovviamente. La soluzione ideale per organizzare il nostro guardaroba, evitando l’ennesima ricerca di quel vestito che sarebbe perfetto per la serata, ma purtroppo non ne vuole sapere di farsi trovare.

Già, la cabina armadio è la scelta più pratica per studiare con cura i nostri outfit. Si tratta di uno spazio che permette di ordinare vestiti, scarpe e accessori con stile, tenendo tutto sott’occhio. E, a dispetto di quanto si crede comunemente, non sono necessarie metrature grandissime per averne una. Sono, infatti, disponibili sul mercato diversi modelli capaci di accontentare ogni gusto ed esigenza.

Qualche idea? Ecco qui la nostra selezione di cabine armadio di design.


Cabina armadio: quale scegliere


Pass, Jesse

Pass è la cabina armadio autoportante di Jesse che permette di vivere lo spazio in libertà, senza interventi strutturali. Grazie alla struttura a spalla passante, Pass non richiede infatti aggancio a parete. La struttura si può utilizzare anche negli armadi Plurimo, con cui condivide le ante e tutta l’attrezzatura interna. Una cabina armadio versatile e ampiamente personalizzabile. Si possono scegliere numerose finiture laccate ed essenze, e colonne di diversa altezza e dimensione. (www.jesse.it)


Fluida, Scavolini

Scavolini presenta un’altra declinazione del sistema a parete Fluida. Il nuovo progetto Cabina Armadio offre ampie possibilità di customizzazione e nuovi accessori, come appendiabiti e telai estraibili, appendiabiti saliscendi, cassetti portaoggetti, elementi porta pantaloni e scarpiera. Una cabina armadio funzionale, ma anche bella da guardare. Il mood è contemporaneo, i materiali ricercati. Le finiture disponibili sono: Bianco Puro, Grigio Gabbiano, Grigio Ferro, Noce Garden e Larice Nuance. (www.scavolini.com)


SOLO, Albed

Massima flessibilità: è questo il punto di forza di SOLOla cabina armadio di Albed. La modularità degli elementi e i numerosi accessori disponibili (cassettiere, mensole, mobili a giorno, porta camicie, porta scarpe) permettono infatti di creare infinite soluzioni a parete, a soffitto, free-standing e in nicchia. Un sistema molto versatile in grado di adattarsi a qualsiasi ambiente. (www.albed.it) 


Freedom, Shake

Totale personalizzazione e grande cura dei dettagli. Freedom di Shake è una cabina armadio che di certo non passa inosservata. A comporre il progetto una struttura in legno T150 noir, con profili perimetrali in metallo bronzo chiaro, e moduli che alternano ante in legno ad ante in vetro bronzato. All’interno è predisposto un sistema di illuminazione integrata a LED. (www.shake-design.it)


Break, Novamobili

Essenzialità e componibilità. Sono queste le parole d’ordine di Break, il progetto di Novamobili. La cabina armadio può essere attrezzata con moduli angolari, cassetti in vetro fumé, tubi appendiabiti, accessori in finitura brunita e luci LED retro ripiani. Un altro elemento che caratterizza Break è il sistema a cremagliera, che elimina i fianchi di sostegno, rendendo il progetto visivamente molto leggero. (www.novamobili.it)


Storage, Porro

Storage, il sistema modulare disegnato da Piero Lissoni per Porro, è disponibile sia come armadio sia come cabina. Nella versione a cabina i montanti e traversi, unici elementi portanti della struttura, consentono di realizzare composizioni molto versatili e leggere.
La cabina armadio può essere attrezzata con cassettiere, portapantaloni, e molti altri accessori. E può essere lasciata aperta oppure chiusa con fianchi e ante proposte in diverse finiture. La nostra preferita? Quella in cristallo trasparente. Per proteggere senza nascondere. (www.porro.com)


K1, KRIPTONITE

Nasce come libreria da ufficio, ma grazie alla varietà di altezze, profondità e lunghezze dei moduli permette anche la realizzazione di cabine armadio.‎ Parliamo di K1, il sistema a parete di KRIPTONITE. Cuore del progetto sono i montanti a cremagliera, che consentono di posizionare liberamente gli elementi (ripiani, accessori e contenitori) in modo da adattare la libreria a diverse tipologie di spazio. Disponibile in alluminio anodizzato, bianco lucido e nero opaco, con possibilità di RAL a scelta.‎ (www.kriptonite.com)


Ubik, Poliform

Ubik di Poliform rappresenta una perfetta sintesi di stile e funzionalità. Il sistema comprende molteplici contenitori e accessori dedicati a funzioni specifiche: vassoi, portacamicie, portapantaloni, cassetti con frontale legno o cristallo, scarpiere estraibili. Tante possibilità e un’ampia modularità per creare soluzioni davvero cucite su misura. (www.poliform.it)


Hangar, Lema

Hangar, il sistema modulare che Piero Lissoni ha firmato per Lema, offre uno spazio che si può personalizzare con infinite soluzioni progettuali, dove i diversi elementi e gli accessori si inseriscono lungo i montanti metallici pavimento/soffitto che supportano le attrezzature. Un progetto funzionale che cattura, però, anche lo sguardo grazie al mix fra il calore del legno e la leggerezza del vetro. (www.lemamobili.com)


UN GUARDAROBA PERFETTO? SCOPRI ANCHE I PORTABITI DI TOSCANINI.

Alessia Forte

Alessia Forte

Laureata in Lettere, creo contenuti per aziende del settore arredo e design. Nel 2012 ho aperto Interior Break, un blog sull'interior design e l'arredamento, con un focus sullo stile scandinavo. Nel 2014 Interior Break è stato premiato come “migliore blog di arredamento”, per la categoria contenuti, nel concorso "Blog-In" lanciato da IKEA Italia.

Articoli bio

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.