Il design dei ricordi di Atelier Macramé

Editor:

Alla scoperta di Atelier Macramé. Il progetto di design editoriale di Laura Calligari che racconta la tradizione fra ricordi di infanzia e artigianato Made in Italy.

È dai cassetti della memoria che nascono le collezioni di Atelier Macramé, il progetto di design autoprodotto creato da Laura Calligari. Una linea di piccoli complementi d’arredo, che è stata presentata alla prima edizione di EDIT Napoli. La nuova fiera-evento ideata da Domitilla Dardi ed Emilia Petruccelli, dedicata alla generazione degli auto-produttori di design, che è stata ospitata nella capitale partenopea dal 7 al 9 giugno 2019.

Già, ogni oggetto creato da Laura racconta una storia o una suggestione che parte dalla sua infanzia e si traduce in oggetti di uso comune carichi di emozione. Ricordi di infanzia che sono accompagnati da una riscoperta del grande patrimonio artigianale italiano. Atelier Macramé si propone, infatti, come un percorso di ricerca pensato per approfondire tecnologie e far rivivere materiali tipici del Made in Italy, come la ceramica, il legno, il marmo e la scagliola.

Il risultato? Una serie di collezioni editoriali che reinterpretano le tradizioni del quotidiano attraverso uno sguardo personale. Una rilettura contemporanea di forme, colori e materiali del passato da cui prendono vita prodotti, spesso multifunzionali, in grado di rispondere alle esigenze attuali.

Le collezioni di Atelier Macramé

La linea per la tavola Entrée

Entrée è uno dei prodotti più rappresentativi di Atelier Macramé. Si tratta di un set di accessori per la tavola multifunzionale, che richiama nei colori e nelle forme i macarons, i celebri dolcetti francesi. Creata nel 2016, la collezione, originariamente proposta in ceramica e legno tornito, nel tempo si è arricchita di nuovi dettagli, colori e dimensioni. Per una mise en place capace di combinare colori pop con preziosi accenti dorati.

La collezione di specchi Poudre 

“Nasce dalla rilettura di frammenti della memoria, dalle esperienze vissute e custodite nei cassetti dei ricordi dell’infanzia”, così Laura Calligari racconta Poudre Collection, la prima collezione di Episodic Memory – 125 ms.

Poudre è una linea di specchi da tavolo e da parete, caratterizzati da un pattern geometrico sul retro realizzato attraverso la scagliola. Un’antica tecnica di intarsio, nata fra la fine del Cinquecento e gli inizi del Seicento, che riproduce la resa visiva del marmo e delle pietre dure mediante una mescolanza di gesso, colle naturali e pigmenti colorati.

I contenitori-specchio Luciole

Luciole, altro progetto appartenente alla serie Episodic Memory – 125 ms., è un contenitore-specchio con struttura in metallo e coperchio in terracotta. Forme semplici, domestiche e intuitive, che trovano ispirazione nelle estati trascorse dalla designer nella casa della bisnonna. Quando da bambina gli zii catturavano le lucciole nei bicchieri, riempendoli di bagliori dorati.

Alessia Forte

Alessia Forte

Laureata in Lettere, mi occupo di comunicazione per aziende del settore arredo e design. Nel 2012 ho aperto Interior Break, un blog sull'interior design e l'arredamento, con un focus sullo stile scandinavo. Nel 2014 Interior Break è stato premiato come “migliore blog di arredamento”, per la categoria contenuti, nel concorso "IKEA Blog-In".

Articoli bio

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.