Una collana di luce domina la scena Flos 2018, tra geometrie e incastri

Editor:

Ormai grazie alle nuove tecnologie, con la luce si può fare davvero di tutto, e anche quest’anno la collezione Flos 2018 ci lascia senza parole.
L’elemento luminoso diventa protagonista dell’ambiente, definizione dello spazio e del carattere, dettaglio di classe senza tempo.

Così Michael Anastassiades presenza Arrangements, una collezione di geometrie luminose che si incastrano creando collane preziose, luminose e infinite.

Arrangements, nuovi design per Flos 2018

“Mi ha sempre affascinato il parallelismo che esiste tra gli oggetti di luce e i gioielli. Partendo dal semplice fatto che entrambi sono legati alla sfera umana: disegnati per essere indossati gli uni, per decorare gli spazi abitati gli altri.”

È così che il designer ormai noto nella scena dei prodotti luminosi descrive il suo nuovo progetto.
La luce diventa definizione di un concetto, espressione della bellezza immutabile.
Arrangements è un sistema modulare fatto di elementi geometrici che si possono combinare tra di loro formando infinite soluzioni, dalle più semplici a quelle più articolate.

Ogni spazio raggiunge uno stile definito grazie al meraviglioso chandelier che ne può derivare, perfetto per spazi contemporanei e non.

Come costruire il proprio Arrangements

È possibile combinare ogni elemento creando una composizione infinita, tutto collegato da un sistema di chiusura a coda di rondine.

In questo modo, ogni elemento si aggancia all’altro creando una sensazione di perfetto equilibrio, e permettendo il passaggio di corrente elettrica grazie a componenti tecnici all’avanguardia.

www.flos.com

 

Chiara Gattuso

Chiara Gattuso

Chiara Gattuso vive a Milano, ma porta nel suo cuore il calore della sua Palermo. Specializzata in Storia dell’Arte e laureata in Disegno Industriale a Palermo e in Design del Prodotto per l’innovazione al Politecnico di Milano, si occupa soprattutto di giovani designer.

Articoli bio

One thought on “Una collana di luce domina la scena Flos 2018, tra geometrie e incastri

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.