Alessandro Mendini progetta il Tegamino perfetto per un uovo fritto

Editor:

Non immaginerete mai com’è nata la nuova proposta di Alessandro Mendini Tegamino.
Una delle più grandi figure del design italiano ancora oggi ci insegna come design è sinonimo di essenzialità e funzionalità.
Prima di tutto dal nome, Tegamino. Qualcuno potrebbe dire “che fantasia!”, eppure niente orpelli vari che ti portano sempre a domandarti di cosa si sta parlando.

Come nasce Tegamino

Sapete com’è nato questo nuovo piccolo gioiellino per casa Alessi? Alessandro Mendini non sa cucinare. Ebbene sì, uno dei designer rivoluzionari degli anni ‘80 ammette di essere una piccola schiappa quando si tratta di usare le mani, anche in cucina. Addirittura anche per preparare un uovo fritto!

Allora, per ovviare a questo problema e per preparare un piatto in perfetto stile Masterchef, Mendini, con la consulenza di Alex Mocika e del gastronomo Alberto Gozzi, progetta la perfetta padellina per preparare il cibo e portarlo subito a tavola.

Il design di Tegamino

Poteva il design di questa padellina non somigliare a un uovo fritto? Il districato bianco dell’uovo diventa l’orpello del piccolo oggetto, e il cuore gustoso e ricco di sorpresa diventa il contenitore per le magnifiche gesta culinarie.

Realizzato interamente in acciaio inossidabile, Tegamino è adatto per preparare una porzione singola, dalle alte prestazioni e dalla silhouette sinuosa.
Sarà la scusa per finalmente prepararsi un buon ovetto fritto? Mendini, non avrai giustificanti! Invitaci tutti a cena.

www.alessi.com

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.