A Tokyo, uno Starbucks “Zen”

Editor:

 

Nel nuovo Starbucks di Tokyo, Kengo Kuma ha creato uno spettacolare interno intrecciando 4,4 km di bastoni di legno. Una struttura, che ricorda un nido o un gigantesco “Mikado” (il gioco di bastoncini che noi chiamiamo “Shangai”) formata da 2000 bastoni in legno di sezione quadrata lunghi da 1,3 a 4 m. L’architetto giapponese non è nuovo a questo tipo di intervento: è il terzo infatti in cui utilizza la tecnica come elemento distintivo una tessitura di legno

Dato che questo Starbucks sorge sul percorso che conduce al santuario Dazaifu Tenmagu, uno dei più importanti del Giappone (costruito nell’anno 919) l’architetto ha voluto ricreare un ambiente dal sapore di ispirazione contemporaneo “zen” e che traesse ispirazione dalle architetture tradizionali in legno che lo circondano. Una filosofia condivisa anche dalla catena Starbucks la quale, pur essendo un brand globale, fa del rispetto delle tradizioni dei Paesi in cui è presente la sua bandiera.

Il rivestimento in legno parte dal retro del negozio e ricopre tutto lo spazio fino a sporgere in facciata, un po’ arretrata rispetto alla strada per creare una zona di posti a sedere all’aperto.

kkaa.co.jp

 

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.