UNA SPA TRA STORIA E DESIGN, NELLE TERME DI S. PELLEGRINO

Editor:

Tra le storiche stazioni termali italiane, una delle più affascinanti è senza dubbio quella delle Nuove Terme di San Pellegrino, un gioiello Liberty frequentato da personaggi illustri tra i quali il poeta Carducci e la Regina Margherita. Uno dei centri più conosciuti e più amati, non solo per la straordinaria bellezza delle sue architetture ma anche per le particolari proprietà delle sue acque.

Un grande tempio del benessere che recentemente è stato restaurato e riportato agli antichi fasti così da diventare, con i suoi oltre 6.000 mq, il più grande centro termale del Nord Italia. Un lavoro attento e paziente che ha portato al ripristino degli splendidi affreschi, dei colonnati e dei soffitti di inizio Novecento.

Il progetto della SPA, che si snoda all’interno dell’edificio storico e nel nuovo fabbricato, è opera dello Studio DE8 Architetti e dell’architetto Tobia Scarpa. Le sofisticate attrezzature dedicate al benessere sono state realizzate da Stenal, azienda padovana specializzata nella realizzazione di saune e percorsi SPA su misura. Gli ospiti delle Terme possono scegliere oggi il loro percorso personalizzato tra dieci cabine divise tra saune, biosauna, bagni turchi, percorso emozionale, stanze del ghiaccio e del sale.

Stenal ha potuto dotare le attrezzature della SPA, grazie alle tecnologie di cui dispone e alle macchine a controllo numerico di cui è dotato il proprio reparto falegnameria, di elementi decorativi che si inseriscono armoniosamente nelle architetture Belle Époque che le ospitano e che si ispirano ai simboli e alla storia di San Pellegrino.

Ecco allora che le saune sono avvolte da pannellature a bolle che richiamano l’acqua della sorgente, mentre all’interno dei bagni turchi si scorge la silhouette della storica bottiglia dell’acqua minerale San Pellegrino. Le sedute in legno della stanza del sale, posizionate sotto una suggestiva boiserie di mattoni di sale rosa retroilluminati, sono realizzate con una particolare forma a onda; la stanza del ghiaccio, infine, è impreziosita da mosaici che rievocano la forma delle gocce d’acqua.

Un percorso pensato per non solo il benessere del corpo e dello spirito, ma anche, come sostengono i francesi, “pour le plaisir des yeux”: per il piacere degli occhi.

www.stenal.it

 

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.