Prende oggi il via a Milano il cantiere di “Welcome, feeling at work”, l’ufficio biofilico progettato da Kengo Kuma and Associates, dove si lavorerà in sintonia con la natura.

Come sarà l’ufficio del futuro? È questa una delle domande più frequenti del momento. Se la pandemia ha ridisegnato i nostri spazi pubblici e privati, è infatti naturale chiedersi cosa succederà quando ci saremo lasciati l’emergenza sanitaria alle spalle.

Una risposta interessante arriva da “Welcome, feeling at work”, l’ufficio biofilico voluto dalla piattaforma indipendente Europa Risorse. Un grande cantiere avviato oggi a Milano nella zona del Parco Lambro, che verrà completato nel 2024. L’idea: creare uno spazio dove uomo e natura possano dialogare armoniosamente, all’interno di un’architettura organica e orizzontale in perfetta sintonia con il contesto circostante. Un ufficio sostenibile pensato per coniugare il benessere delle persone con la salvaguarda dell’ambiente.

Un ufficio green pensato per stimolare tutti i sensi

A firmare il progetto di “Welcome, feeling at work” è il rinomato studio di architettura Kengo Kuma and Associates, uno dei più sensibili interpreti dell’architettura organica, da sempre impegnato nella realizzazione di costruzioni in simbiosi con l’ambiente naturale.

Architettura biofilica: vivere in simbiosi e a contatto con la natura. Welcome, feeling at work è un progetto che prevede l’uso di elementi organici e naturali che stimolano i nostri sensi e assecondano la nostra tendenza a trovare comfort e ispirazione nei contesti naturali”, racconta Yuki Ikeguchi, partner di Kengo Kuma and Associates. E poi ancora: “Un approccio urbano biofilico riporta vita in città. Sarà l’avvio di una nuova era in cui l’architettura green interviene per ridefinire l’orizzonte urbano”. 

Un progetto che riporterà in vita una zona industriale abbandonata

Welcome sorgerà nell’ex area Rizzoli, una zona industriale oggi abbandonata, con l’obiettivo di riqualificare il quartiere e diventare un catalizzatore capace di riunire persone e natura.

Il progetto ospiterà uffici, auditorium, spazi di co-working, ma anche ristoranti, negozi, un supermercato, un’area wellness e luoghi per eventi temporanei e mostre. Lavoro e tempo libero si incontrano in Welcome, uniti da un filo: la Piazza, ricca di vegetazione e circondata da colline; le Corti open air, dedicate al lavoro informale e agli incontri; le Terrazze che ospiteranno orti, giardini fioriti, camminamenti; le Serre, intese come luoghi speciali di lavoro, ma anche di intrattenimento.

Welcome sarà uno spazio di creazione e lavoro, incontro e scambio, ma soprattutto un luogo di benessere per le persone e il Pianeta. Con l’augurio che le città del futuro saranno più green per tutti.

Author

Mi occupo di comunicazione digitale, creando contenuti testuali per agenzie di comunicazione, studi di design e aziende di arredamento. Nel 2012 ho fondato Interior Break, un blog dedicato all’interior design, eletto nel 2014 migliore blog di arredamento per i contenuti nel concorso “Blog-in”, lanciato da IKEA Italia.

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.