Split: le gambe del tavolo come orecchie di coniglio

Editor:

Come delle simpatiche orecchie da coniglio, come un tronco di bambù tagliato in due, le gambe per tavolo Split sono state realizzate dalla designer tedesca Louisa Köber.

Ottenute da un pezzo unico di tubo piegato e diviso per creare quattro appoggi, le gambe Split sembrano quasi nascondersi sotto il piano del tavolo, mimetizzandosi in una linea pulita. Queste rivelano la loro essenza mostrando una superficie timidamente colorata, che entra in contrasto con il colore esterno di tutta la struttura, ma rimanendo estremamente elegante.

Inoltre, l’appoggio curvato delle gambe regala una sensazione di leggerezza, come se il tavolo fosse retto in piedi da un filo trasparente.

Louisa ha presentato la sua creazione durante il Salone Satellite di quest’anno, realizzando una piccola camera dal leggero gusto femminile e sognatore.

Le gambe Split, il sistema Bark, il ventaglio Fancy e la sedia Wide fanno parte di una collezione che si distingue per l’eleganza dei dettagli e la scelta azzeccata dei colori, un design “tra le nuvole”, ma con tanta voglia di crescere.

Residente in Austria, la designer ha conseguito gli studi a Stoccarda, Milano e Parigi, fondando il proprio studio nel 2014. Lo stesso anno ha vinto il concorso “Design a Bag Competition 2014” organizzato da Fashion Access a Hong Kong, con il progetto “Maki”. L’anno successivo, con l’installazione “Sandscape”, ha vinto il premio Rado Star Price 2015.

www.louisakoeber.at

Chiara Gattuso

Chiara Gattuso

Chiara Gattuso vive a Milano, ma porta nel suo cuore il calore della sua Palermo. Specializzata in Storia dell’Arte e laureata in Disegno Industriale a Palermo e in Design del Prodotto per l’innovazione al Politecnico di Milano, si occupa soprattutto di giovani designer.

Articoli bio

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.