Rivestimenti 3D? Scopri la nostra selezione. Tra effetti ondulati, morbidi tessuti in rilievo e richiami alla natura.

Texture ispirate ai tessuti. Morbidi effetti ondulati. Delicati petali in fiore. Oggi sempre più le pareti si trasformano in quinte scenografiche grazie ai rivestimenti 3D. Superfici tridimensionali che come moderni bassorilievi dilatano lo spazio e rendono le pareti vive, cambiandone la percezione in base all’incidenza della luce.

Adatti a decorare sia un’intera parete che una zona specifica, in bagno ma anche nel living o in camera da letto, i rivestimenti 3D sono la soluzione perfetta per dare carattere a un ambiente. E le proposte delle aziende del settore, per fortuna, non mancano.

Ecco la nostra selezione.

I rivestimenti 3D di design


PIQUÉ Collection, Harmony

La passione per i tessuti si trasforma in ceramica con PIQUÉ, la collezione di piastrelle 3D di Harmony firmata da José Manuel Ferrero di estudi{H}ac. Un progetto dal grande impatto visivo e tattile che trova ispirazione nel piqué, l’omonimo tessuto in cotone con motivi in rilievo.
La collezione comprende tre diverse texture – Piqué Waffle, Piqué Mosaic e Piqué 3D – e quattro varianti di colore: antracite, bordeaux, sabbia e bianco.
Piqué Waffle e Piqué Mosaic sono disponibili in formato 20X40 cm. Piqué 3D è proposta nei formati 10X10 o 10X40 cm.  (harmonyinspire.com)

Lumina Sand Art, FAP Ceramiche

Disegnare forme nella sabbia. Da questo gesto semplice nasce Lumina Sand Art, la serie di rivestimenti 3D di FAP Ceramiche. Una collezione che invita a toccare le pareti al primo sguardo.
Lumina Sand Art è composta da tre texture studiate per portare la natura negli interni: Touch, Stripes e Blossom (la versione proposta in foto ispirata ai petali in fiore).
Realizzata nell’inedito formato Wall Tiles 50×120 cm, Lumina Sand Art è disponibile in due versioni: White Gloss, una superficie dal fondo lucido che dona luminosità alle pareti, e White Extra Matt, una finitura dal fondo opaco leggermente texturizzato. (www.fapceramiche.com)

Diamante Boa, Casalgrande Padana

Le molteplici sfaccettature dei diamanti prendono forma in Diamante Boa, la collezione di rivestimenti 3D in grès porcellanato firmata da Alfonso Femia per Casalgrande Padana. Il cuore del progetto è nelle sue superfici mutevoli. Le sfaccettature dei “diamanti” creano, infatti, riflessi e contrasti chiaroscurali che rendono la loro percezione sempre diversa.
Proposta nei formati 10×20 e 60×60 cm e in tre diverse versioni, caratterizzate da differenze tridimensionali, Diamante Boa offre infinite possibilità di combinazione. Per pareti all’insegna della massima personalizzazione. (www.casalgrandepadana.com)

Essenziale, Marazzi

Bianco. È questo il grande protagonista di Essenziale, la serie di rivestimenti 3D di Marazzi. Un total white interpretato con sei diverse superfici a rilievo: Wave, Flora, Deco, Drape, Ars, Micromos. Tra morbidi rilievi ondulati, delicati petali, righe ed effetti pixel.
La collezione Essenziale è composta da due formati – 40X120 e 35,2X97,7 – proposti con finitura lucida, satinata o semisatinata. (www.marazzigroup.com)

3D Wall Carve, Atlas Concorde

Porta la firma di Piero Lissoni 3D Wall Carve, la nuova serie di rivestimenti 3D di Atlas Concorde. 3D Wall Carve reinterpreta e amplia la collezione 3D Wall Design. A ispirare il nuovo progetto è la pietra naturale. Una pietra percorsa da tracce leggere lasciate dagli agenti atmosferici e dal tempo.
Le piastrelle sono proposte in tre varianti per il fondo: bianco, avorio e grigio perla. Gli intagli animano la superficie creando diverse texture. Tra righe orizzontali, foliage e sovrapposizioni di fasce orizzontali e motivi a nastro. (www.atlasconcorde.com)

Artigiana, Sartoria – Terratinta Group

Colore, materia e imperfezione. Sono queste le parole che descrivono Artigiana, la collezione di rivestimenti in ceramica di Sartoria, il progetto creato da Terratinta Group dove sono protagonisti i dettagli artigianali, la decorazione e il piccolo formato.
Le piastrelle di Artigiana sono realizzate impiegando effetti di smalto ormai dimenticati dall’industria. Una riscoperta di antiche tecniche che promuove una rinascita dell’artigianato ceramico Made in Italy, in un’ottica dove il valore è nell’unicità delle imperfezioni.
La collezione è costituita da quattro diversi formati: conchiglie, bricchi, esagoni e quadrati. (www.terratintagroup.com)

Biscuit, 41zero42

Una collezione morbida e invitante come un biscotto. Parliamo di Biscuit, la serie di piastrelle 3D di 41zero42. Sei texture geometriche e tridimensionali opache, definite da contrasti di luci e ombre.
Biscuit è proposta in un formato piccolo – 5×20 cm – declinato in quattro colori polverosi: bianco, terra, salvia e notte. Un progetto di grande carattere nella sua semplicità. (www.41zero42.com)

Rilievi, Florim

Rilievi è la linea di rivestimenti 3D di Florim firmata da Zaven. La collezione combina lastre di grande formato con moduli 3D, dalle geometrie differenti e configurabili in infiniti modi. Un progetto-scultura che dona profondità alle superfici, trasformandole quasi in quinte scenografiche.
La modularità di Rilievi rende la collezione adatta sia per gli ambienti domestici che per i grandi spazi del contract. (www.florim.com)

Bas-Relief, Mutina

Rivestimenti 3D di produzione artigianale ispirati all’antica arte del bassorilievo. Ecco raccontato in breve Bas-Relief, il progetto firmato da Patricia Urquiola per Mutina.
La collezione Bas Relief è composta da quattro diversi pattern decorativi: Code, Patchwork, Garland e Cloud. Code è costituita da una texture che crea un movimento ripetuto come un codice sulla superficie. Patchwork si compone di un mix & match di diversi motivi. Garland reinterpreta i motivi floreali con uno sguardo contemporaneo. Cloud disegna un pattern astratto e continuo leggero come una nuvola.
Bas-Relief è proposta in tre colori: bianco, cipria e nero. Le diverse profondità della finitura restituiscono effetti diversi a seconda della luce. (www.mutina.it)

Cocciopesto, Ragno

Cocciopesto di Ragno è una collezione che trova origine nella storia.‎ Il richiamo è al cocciopesto, un materiale edilizio impiegato dai Fenici e poi perfezionato dai Romani, composto da frammenti di laterizi minutamente frantumati e malta a base di calce.
‎La collezione è proposta in un grande formato rettificato 40×120 in 6 mm di spessore e in cinque diversi colori: antracite, grigio, bianco, avorio, cotto.‎
Cocciopesto è arricchito da due strutture tridimensionali: 3D Arena e 3D Classe. La prima composta da onde morbide dalla superficie sabbiosa, la seconda ispirata alle tipiche forme geometriche delle graniglie.‎ (www.ragnoworld.com)

 

Author

Mi occupo di comunicazione digitale, creando contenuti testuali per agenzie di comunicazione, studi di design e aziende di arredamento. Nel 2012 ho fondato Interior Break, un blog dedicato all’interior design, eletto nel 2014 migliore blog di arredamento per i contenuti nel concorso “Blog-in”, lanciato da IKEA Italia.

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.