Il ristorante Pank. A Torino, fra tradizione e anticonformismo

Editor:

Il ristorante Pank a Torino

Il nuovo ristorante Pank a Torino farà parlare di sé. Il ristorante Pank, nato recentemente nel cuore di Torino, circondato da storici edifici in stile Liberty, può essere definito infatti un connubio fra eredità sabauda ed anticonformismo.

Il contrasto tra storia e contemporaneità, tradizione e irriverenza, fra passato e futuro caratterizza questo nuovo locale della movida torinese. Anche la cucina, proposta dello chef Ivan Accorsi, pur essendo strettamente legata alla tradizione italiana, è stata rivisitata in chiave innovativa e non convenzionale. La stessa linea guida caratterizza gli interni, disegnati da Andrea Vecera. Ogni dettaglio è gioca con antitesi e contrasti. L’antico e il nuovo si incontrano, si scontrano e si amalgamano fino a costruire uno stile nuovo.

Guarda altri progetti di Andrea Vecera. La ciotola di design per cani e la scacchiera in cartone

Il ristorante Pank si sviluppa su due livelli. Al piano inferiore, il cliente viene accolto da un’area relax arredata con poltrone e pouf Pank. Come si capisce dalla voluta omonimia, questi arredi sono stati disegnati appositamente per il ristorante e realizzati da D3CO.

Di fianco alle sedute, il designer ha voluto un set di tavolini “Moon phases”. Il nome in questo caso deriva dal fatto che i materiali con cui i coffee table sono stati realizzati, ottone, rame ed alluminio, disegnano le diverse fasi lunari.

Attraverso due grandi specchiere si raggiunge una scala che porta alla sala da pranzo. Qui le atmosfere sono più aperte e luminose e anche qui dominano i contrasti. Il pavimento in legno naturale, si contrappone ad una boiserie più classica. Sul soffitto, un sistema di illuminazione di Davide Groppi rievoca i disegni delle costellazioni.

Il nome del locale è un gioco di parole che unisce e accorda due mondi diametralmente opposti. Da un lato Pan, il dio greco dalle sembianze di un satiro (divenuto poi il mitico fauno dei boschi della mitologia romana). Dall’altro, l’irriverente e provocatorio movimento Punk, nato nell’Inghilterra degli anni ’70, ancor oggi fonte di ispirazione per il mondo della musica e della moda.

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.