Mobili al cubo

Editor:

Quante composizioni si possono progettare con scaffali da 21 formati e 8 diversi volumi? Tante, tantissime, e con qualsiasi disegno. Questo grazie a Cubit, un altro sistema di scaffalatura modulare.

Cubit permette di riempire le pareti più ampie come quelle più anguste grazie alla misura variabile degli scaffali che offre agli utenti. Grandi, piccoli, larghi, stretti, lunghi, corti, ma in ogni caso tutti pensati per le misure standard di libri e raccolte musicali.

Possono essere montati gli uni sugli altri senza particolari difficoltà, attraverso un comodo sistema di connessione e bloccaggio basato sulla scanalatura intagliata sul retro di ogni “cubo”. Per scegliere il disegno in base al quale montare eventuali scaffali, ripiani, librerie, divisori, scrivanie, (insomma, si può costruire qualsiasi mobile con questo sistema), si può chiedere aiuto al progettista dell’azienda: in questo modo si avrà un mobile personalizzato, da ingrandire o ridimensionare in base alle occorrenze e da trasformare nel tempo, quando gusto e moda avranno cambiato le loro regole.

Tra tutte queste possibilità, stupisce l’offerta di due colori soltanto, bianco o nero; ma si tratta in fondo dei colori più adatti ad accompagnare un mobile la cui versatilità serve a conservarlo nel tempo.

www.cubit-shop.com

 

2 thoughts on “Mobili al cubo

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.