Apre a Londra Humble Pizza. Un locale total pink, ispirato ai Formica Caffè degli anni ’50.

Ha da poco aperto i battenti a Londra, ma già promette di regalare molte gioie a tutti gli instagram addicted alla ricerca di foto a prova di like. Parliamo di Humble Pizza, il ristorante vegano in formica rosa, disegnato dal londinese Child Studio.

Situato a King’s Road, il quartiere simbolo dei movimenti della sottocultura giovanile del XX secolo (dai mods e gli hippies fino ai punk e ai New Romantics), Humble è proprio da quei riferimenti culturali che prende vita.

Come raccontano Alexey Kostikov e Chieh Huang, i fondatori di Child Studio: “Humble è una fantasia su King’s Road quando Vivienne Westwood apriva la sua prima boutique, i Rolling Stones si ritrovavano al celebre Chelsea Drugstore e le strade pullulavano di hippies, punk e persone alla moda.”

Da dove nasce l’ispirazione per il design di Humble Pizza

Se l’idea iniziale viene dalla storia del quartiere di King’s Road, l’ispirazione per il design di Humble Pizza nasce invece dai Formica Caffèlocali caratterizzati da superfici in laminato e colori pastello, comparsi a Londra negli anni ’50. Per la maggior parte aperti da immigrati italiani, questi piccoli ristoranti hanno importato la cultura del caffè nella capitale britannica, facendo di King’s Road il punto di ritrovo di musicisti, fotografi e personaggi bohemian di ogni sorta.

Come si compone lo spazio

Formica rosa: è questa la grande protagonista di Humble Pizza. Un materiale e un colore che vestono pareti, bancone e tavoli, il cui pattern ritmico è scandito dal legno di ciliegio, che incornicia tutti i pannelli in laminato.

A strizzare l’occhio al passato ci sono, però, anche altri elementi: i pavimenti rivestiti in mosaico, gli scaffali in legno di ciliegio e le insegne al neon. Mentre il tocco di classe è dato dalle splendide lampade anni ’50 di Poul Henningsen, Jacques Biny e Luigi Massoni.

Il menù

Il menù propone classici italiani, insalate, zuppe di stagione e una selezione di pizze vegane, fra cui la pizza di cavolfiore con tartufo e funghi, la Diavola rivisitata con i peperoni, la pizza con crema di zafferano e asparagi e la Margherita con mozzarella vegana. Il tutto preparato nella cucina a vista. Per poter seguire passo passo la realizzazione di ogni singolo piatto.

SCOPRI GLI ALTRI RISTORANTI DI DESIGN A LONDRA

Author

Mi occupo di comunicazione digitale, creando contenuti testuali per agenzie di comunicazione, studi di design e aziende di arredamento. Nel 2012 ho fondato Interior Break, un blog dedicato all’interior design, eletto nel 2014 migliore blog di arredamento per i contenuti nel concorso “Blog-in”, lanciato da IKEA Italia.

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.