Hotel Excelsior Gallia a Milano

Editor:

Il nuovo Hotel Excelsior Gallia a Milano

Grazie a un importante restauro dell’architetto Marco Piva, il complesso dell’Hotel Excelsior Gallia, esteso su un intero lotto, è tornato ad essere protagonista e parte integrante della bella piazza Duca D’Aosta, dominata dall’imponente e affascinante Stazione Centrale di Milano. Al suo interno, ogni area è collegata alle altre attraverso un sistema di Portali Monumentali realizzati in vetro nero, metallo e luce.

Della precedente distribuzione degli spazi, solo lo scalone centrale è stato preservato, restaurato e monumentalizzato con uno spettacolare lampadario di 30 metri di altezza in vetro di Murano, una cascata di 180 cilindri di luce che illumina l’intera scalinata storica nei i suoi otto piani di altezza.

Una “promenade” interna lunga più di cento metri, ospita le vetrine espositive dei più esclusivi brand di moda internazionali, una lounge, una “sigaroteca” e una “library” arredata con oggetti d’arte disegnati appositamente. Il piano terra ospita anche un ristorante e un bar, collegati direttamente alla piazza.

Attraverso degli ascensori super veloci, realizzati in quarzo retroilluminato, si raggiunge al 6° e 7° piano una delle SPA più esclusive d’Europa, dotata di piscina panoramica.

Sempre al 7° Piano si trovano il Terrace Bar, affacciato sulla piazza sottostante, e il più esclusivo ristorante di Milano, connesso alla Sala Mulltifunzionale, dotata di poltrone a scomparsa ed inserita sotto la Cupola Centrale dell’edificio storico, trasformata in un enorme camera di cristallo rivestita da 586 prismi di alucobon con finitura a specchio.

Il nuovo Hotel Excelsior Gallia è ospitato in due volumi: l’edificio storico e l’ala moderna. Nel primo, l’architetto Piva andando ha voluto enfatizzare tutta la sua monumentalità, a partire dallo studio dei materiali e delle superfici esistenti. L’ala nuova, invece, è caratterizzata da una geometria pulita, cromatismi chiari e materiali contemporanei quali vetri, acciai leggeri, eterei e luminosi.

Le stanze della nuova struttura ricettiva sono 235, divise in tre macrocategorie (Premium, Prestige, Excelsior) con ben 29 differenti tipologie di camere standard (per un totale di 182 camere) e con 5 tipologie di suite (per un totale di 51 suites), più una Presidential e una Royal Suite.

Tra le varie tipologie vi sono le 8 Design suite, dedicate alla capitale della moda e del design. Cinque suites in particolare, una ad ogni piano, sono dedicate ad un “maestro” del design italiano.

  • Vico Magistretti (1° piano)
  • Achille Castiglioni (2° piano)
  • Giò Ponti (3° piano)
  • Luigi Caccia Dominioni (4° piano)
  • Franco Albini (6° piano)

Un’ultima curiosità. La Royal Suite (Katara Suite), la perla del nuovo Hotel Excelsior Gallia, è situata al settimo piano ed è raggiungibile dal piano terra grazie ad una coppia di ascensori ad uso esclusivo. Con i suoi quasi 1000 mq di superficie, è dotata di una Spa esclusiva, ed è circondata da un grande terrazzo-giardino pensile, pensato per il relax, ma anche per i party sotto le stelle, affacciato sull’architettura Déco della Stazione Centrale.

www.excelsiorhotelgallia.com/it

 

 

Design Street

Design Street

Design Street seleziona e racconta ogni giorno le idee più innovative e i migliori prodotti di design da tutto il mondo. Design Street è considerato uno dei più autorevoli blog indipendenti dedicati al design contemporaneo. Nel 2017 ha vinto il premio "Best Design Media"

Articoli bio

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.