Da tavolino a divano. Un arredo che si trasforma

Editor:

Ramino è un tavolo-pouf-divano. Un elemento d’arredo eclettico e trasformabile disegnato da due giovani architetti, Alessandra Corsi e Giorgia De Rossi, pensato appositamente per gli spazi piccoli dove gli ingombri diventano importanti.

Arredi per case nomadi, in continua trasformazione, capaci di ampliarsi o ridursi al minimo a seconda delle necessità del momento, dei momenti della giornata, ma anche dal numero dei frequentatori dell’ambiente stesso.

Ramino è un tavolino in legno naturale (o con finitura laccata in vari colori) attraversato sulla superficie da lunghi intarsi colorati, in uno dei quali è inserito un elastico che permette di riporre un giornale, la posta del giorno o un libro, tenendo anche il segno della pagina.

Ramino a sorpresa si fa anche “divano” con tre sedute informali per momenti di relax, fugaci impegni di lavoro o una partita a carte con gli amici! Ramino infatti contiene 3 comodi cuscini in gommapiuma semirigida rivestita in stoffa di tonalità diverse di colore, che forniscono comode sedute. Le dimensioni del massimo ingombro sono 60 x 80.

www.alessandracorsi.it

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.