Il colore dell’anno 2018: Pantone sceglie Ultra Violet

Editor:

Il colore dell’anno 2018: amanti del viola, questo è il vostro anno! Il Pantone 18-3838 Ultra Violet lo vedremo in tutte le salse, così come tutti i colori che ogni anno Pantone sceglie ispirando aziende, designer e mercato.

Perchè Ultra Violet è il colore dell’anno 2018

Così come spiega Leatrice Eiseman, executive director del Pantone Color Institute, questo colore è capace di infondere creatività e riflessione spirituale, valori che negli ultimi anni si sono persi. Ultra Violet si pone come obiettivo quello di illuminare le strade e di guidare le persone verso un mondo migliore.

D’altronde è sempre stato associato ai reali, alla scienza, all’ingegno e alla chiaroveggenza, come colore di ricchezza e di speranza.

Ci ricorda qualcosa?

Ebbene sì, avevamo già capito che il viola così ricco e luminoso sarebbe diventato quasi indispensabile. Già parlando delle tendenze di quest’inverno 2017, il viola ha iniziato a fare le prime comparse, accostato spesso ai velluti così da risaltare il suo lato freddo e affascinante.

Come usare Ultra Violet negli interni

Il colore dell’anno 2018 scelto da Pantone è un colore classico, ma per nulla scontato. Si sposa perfettamente ad ambienti contemporanei e classici, regalando un pizzico di sorpresa di stile.
È elegante e risalta i lineamenti delle superfici (personalmente lo adoro quando illumina le curve).

È vero che non è un colore che può piacere subito a tutti dentro casa: è di carattere e si fa notare, ma scommetto che nessuno di voi si pentirebbe mai di averlo in un angolino della stanza.

Come abbinare Ultra Violet

Pantone, oltre ad annunciare il colore che invaderà i nostri occhi, offre a tutti una serie di palette che permettono di accostare l’intenso colore dell’anno a una serie di compagni. Una guida da consultare per essere sempre aggiornati e migliorare le proprie strategie di comunicazione.

Chiara Gattuso

Chiara Gattuso

Chiara Gattuso vive a Milano, ma porta nel suo cuore il calore della sua Palermo. Specializzata in Storia dell’Arte e laureata in Disegno Industriale a Palermo e in Design del Prodotto per l’innovazione al Politecnico di Milano, si occupa soprattutto di giovani designer.

Articoli bio

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.