Carta da parati e tappeti ispirati all’Oriente

Editor:

Dopo essersi dedicato con passione agli oggetti della memoria, il designer Vito Nesta si è lanciato su esercizi di stile decisamente più “decorativi” proponendo due nuove collezioni di tappeti e carte da parati.

La prima collezione è formata da Cachemere e Polkadot, due tappeti ispirati alla tradizione ma resi ancora più forti da forme e colori contemporanee e familiari, che Vito Nesta ha disegnato per Karpeta. Polkadot e Cachemere, i primi due di una lunga serie, sono un mix tra stile pop e classic, sia nei disegni sia nei colori scelti dal designer.

L’ispirazione è ancora una volta quella delle atmosphere familiari. Per Polkadot sono ad esempio i fiori delle cerate che corivano i tavoli delle nonne e che ci riportano alla mente i nostri preziosi ricordi.

Nel tappeto Cachemire invece, creature e simboli antichi nuotano insieme nell’acqua dello stagno dove sembrano danzare insieme.

Diverse, ma con un filo rosso che le lega, le atmosphere delle carte da parati Masami e Kazumi, della Warp collection, che Vito Nesta ha disegnato per Texturae wallpapers

“Un viaggio in Asia, alla scoperta della bellezza”, ci ricorda il designer che ci riporta il suo sguardo intimo su un Giappone meno conosciuto che si cela dietro un fitto canneto e tra la lussureggiante vegetazione.

Gli occhi curiosi delle Geishe si nascondono timidamente nelle aperture di una parete in bambù, quasi fossero realmente nella stanza accanto, mentre i gesti armoniosi e spontanei di vita quotidiana vengono raccontati con delicatezza incastonandoli tra le foglie di una giungla esotica.

Le antiche e raffinate suggestioni del Sol Levante rivivono in questi veri e propri quadri di un tempo che forse non c’è più.

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.