Autore: Valentina Pepe

K-Desk: la scrivania compatta

Rafa-kids ha presentato recentemente un tavolo scrittoio, creativo e giocoso. Il suo nome? K desk: una soluzione compatta e dalla linea pulita, perfetta per la cameretta o un piccolo home office! Si può tenerlo aperto oppure chiuso; quando è chiuso appare pulito ed elegante; ma una volta che sollevato il suo “coperchio” scoprirete un’altra parte vai all’articolo

Orto, il mattone “green” sostenibile

Abbiamo incontrato Tommaso Mancini al Milano green Point durante il Fuorisalone e ci ha illustrato le sue idee, creative e concrete. OrtoBrick ad esempio è un mattoncino di terra fertile, simile a una saponetta, contenente i semi di una pianta, pronto all’uso. E’ un semenzaio disegnato per sperimentare indoor la fase della germinazione e realizzato con differenti semi vai all’articolo

Donut, la nuova tradizione

Alessandra Baldereschi ha disegnato per MOGG questo sgabello in paglia, una seduta tradizionale abbinata ad una struttura di tondino in metallo, curvato e verniciato a polvere; un contrasto deciso e voluto che evidenzia ancor di più l’impagliatura a mano con l’erba palustre, che è un’arte antica da sempre utilizzata per ricoprire le sedute, una cultura artigianale che appartiene al vai all’articolo

Vestirsi di petali

Quando si incontrano le creazioni di Grace Ciao non si può che restare stupiti e sorpresi come bambini, smaniosi alla voglia di creare qualche disegno fashion e naturale, come quelli dell’illustratrice.  I suoi bozzetti di moda sono davvero favolosi e contagiosi, a prima vista infatti, sembrano incredibilmente  semplici da realizzare. Ma in realtà sono frutto vai all’articolo

Emilia Abate e Francesco Rotondale

Design Street intervista Emilia Abate e Francesco Rotondale, architetti e designer napoletani, fondatori dello STUDIO74RAM     DS: Descrivetevi in poche parole a chi non vi conosce. Partner nella vita e nel lavoro, entrambi nati nel 1974, ci siamo laureati alla facoltà di architettura di Napoli. Dopo esperienze professionali individuali, ci siamo ritrovati in maniera piuttosto naturale vai all’articolo