Un lettino per giocare

Editor:

Questi lettini sono stati disegnati in Germania nel 1967 da Rolf Heide, prima dell’era dell’arredamento flat-packed, e sono altamente innovativi per il tempo. Ispirati dai piccoli spazi che negli anni ’60, si cominciavano a progettare, sono stati pensati per essere sofà, daybed di giorno e letto vero e proprio la notte.

Sono facilmente impilabili, e proprio per questo oltre ad occupare poco spazio permettono di essere usati in tante occasioni,  ospitare amichetti, ospiti last minute, o semplicemente lasciare protagonista il gioco.

Anche il colore fa la sua parte. Perché senza colore anche le forme più belle possono passare inosservate. E poi,  non può esistere un oggetto dedicato ai bambini che non abbia un suo cromatismo, anche pastello, anche neutro, ma comunque mai anonimo.

Tutti sappiamo quanto sia importante per i bimbi la cameretta e di conseguenza il momento del sonno,  il loro ambiente di gioco e il luogo in cui riposano.  Se il letto è un luogo sicuro, amico, e simpatico, sicuramente anche l’equilibrio e il rapporto del bambino con il momento intimo del dormire, non potrannno che beneficiarne.

www.muellermoebel.de

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.