Tag

cucine

Browsing

Oggi le cucine outdoor offrono le stesse prestazioni delle cucine indoor. Per chi vuole cucinare in giardino o in terrazzo come un grande chef.


Cucinare in giardino o in terrazzo come un vero chef oggi è possibile. Già, se fino a qualche anno fa cucinare en plein air significava per lo più fare un barbecue con gli amici, ormai sempre più aziende propongono cucine outdoor multifunzionali che permettono di preparare pasti completi ed elaborati.

Sì, le cucine outdoor modulari sono curate nel design e offrono le stesse possibilità di personalizzazione delle cucine per interni: dalla composizione dei moduli alla scelta delle finiture, dagli elettrodomestici agli accessori. Tante possibilità in grado di accontentare ogni gusto e necessità, anche quelle dei cuochi più esigenti.


Materiali resistenti agli agenti atmosferici

Se la versatilità e il design delle cucine outdoor sono le stesse delle cucine indoor, i materiali sono diversi. Le cucine outdoor devono infatti resistere alle intemperie, alla corrosione, agli sbalzi di temperatura e ai raggi UV. Fattori che richiedono la scelta di materiali altamente resistenti, come l’acciaio inox AISI 316 o il legno trattato, per esempio.

Siete alla ricerca di una cucina outdoor? Ecco la nostra selezione. Di design, ovviamente.

 


CUCINE OUTDOOR DI DESIGN


Atelier Abimis

Cucinare all’aperto come un grande chef? La risposta viene dalla linea Atelier di Abimis. Dal 2018 le cucine di derivazione professionale in acciaio inox di Abimis sono, infatti, disponibili anche in versione outdoor. Le prestazioni sono le stesse delle cucine per interni: dalle infinite possibilità di personalizzazione agli elevati standard in termini di ergonomia e funzionalità. Così com’è la stessa l’attenzione al design.
Le cucine outdoor di Abimis, inoltre, possono essere installate vicino al mare o a bordo piscina. In questo caso, è utilizzato l’acciaio inox AISI 316. Una lega metallica estremamente resistente al cloro e alla salsedine. (abimis.com)


Tikal, Talenti

Piccole architetture dalle forme rigorose dove sono protagonisti i materiali. Si ispira alle architetture di culto mesoamericane Tikal, la prima linea di cucine outdoor di Talenti firmata dall’architetto Nicola De Pellegrini dello Studio Anidride Design.
La struttura di Tikal è in acciaio Zinco Magnesio e alluminio (Magnesit), con una speciale verniciatura per esterni adatta alle elevate temperature. Il top è realizzato con grandi lastre in grès dall’effetto cemento che, con la luce, evidenziano la matericità della cucina. (www.talentisrl.com)

Open Kitchen, Röshults

Il brand svedese Röshults ha creato un interessante sistema modulare di cucine per esterno. Si tratta di Open Kitchen, un catalogo completo di moduli base e di accessori per comporre la propria cucina outdoor su misura, anche grazie a un configuratore presente sul sito.
Il sistema Open Kitchen offre una flessibilità di composizione pressoché infinita. Così ognuno può personalizzare la propria cucina per il giardino, per il terrazzo o per il bordo piscina. Tutti gli elementi di Röshults si caratterizzano per un design rigoroso, minimale e senza tempo. (roshults.com)


AH01, Boffi

Il barbecue come non lo avete mai visto prima. Parliamo di AH01, la cucina per esterni di Boffi.‎ Un BBQ che offre elevate prestazioni di cottura a livello professionale. Il cuore del progetto è la piastra asportabile e di facile manutenzione. La sua inclinazione verso il lato frontale favorisce, infatti, il defluire dei liquidi raccolti in una vaschetta anteriore removibile.‎ Per una cucina equilibrata e sana, senza fumo e senza odori.
AHO1 è realizzata in acciaio inox AISI 316 e legno Iroko o Paperstone, materiali altamente resistenti agli agenti atmosferici. Il monoblocco può essere completato con la zona lavaggio, tavoli, penisole, panche di seduta integrate e un comodo carrello di servizio. Su richiesta si può avere anche il telo di copertura per esterno, realizzato con un materiale per uso velico impermeabile e protettivo.‎ (www.boffi.com)


QB 01, Sanwa

Un volume compatto su ruote che si può trasportare facilmente dall’interno verso l’esterno.‎ QB 01 di Sanwa è una cucina nomade versatile e funzionale, che può adattarsi a qualsiasi luogo.
Un tagliere in legno copre il lavabo a scomparsa, il piano cottura a induzione è portatile e può essere nascosto all’interno dei vani contenitore.‎ A completare la proposta un piccolo frigorifero, un cassetto portaposate e alcuni accessori (tagliere in legno, ceppo porta coltelli, contenitore per gli utensili).
QB 01 è realizzata in Paperstone, un materiale completamente naturale, resistente e facile da pulire, che deriva dal riciclo di carta da ufficio e cartone(info.sanwacompany.co.jp)


Artusi, Arclinea

Artusi Outdoor è la cucina per esterni proposta da Arclinea. Il materiale è l’acciaio inox AISI 316, la super lega metallica resistente ad agenti atmosferici, salsedine e cloro. L’anta è spessa 4 cm, isolata internamente e provvista di guarnizione magnetica, per evitare il rischio di infiltrazioni e intrusioni di insetti. I fusti sono in compensato marino Okoumé. Un contenitore termico, con cassettoni interni, offre la possibilità di conservare la temperatura di cibi e bevande.
Artusi Outdoor è disponibile nella versione a isola o a parete. (www.arclinea.it)


Libera, Elmar

Libera è la nuova cucina per esterni di Elmar, disegnata da Marco Merendi & Diego Vencato. Un modello di cucina compatto, elegante e funzionale, con struttura in acciaio e cemento colorato. Si tratta di Cementoskin, un nuovo materiale ecosostenibile dalle alte prestazioni, caratterizzato da una finitura superficiale che offre una sensazione tattile simile al velluto. (www.elmarcucine.com)


Modulnova

Acciaio verniciato con polveri epossidiche e Pietra Piasentina. Sono questi i materiali della cucina outdoor di Modulnova. Due materiali estremamente resistenti all’umidità, alle intemperie, agli sbalzi termici e all’usura.
Il progetto ha tutto ciò che occorre per cucinare: griglia da barbecue, friggitrice, forno a legna, piastra teppanyaki e piastra a induzione per le cotture tradizionali. Inoltre, comprende due zone di contenimento, uno spazio dedicato al lavaggio, una zona per refrigerare le bevande, una macchina per il ghiaccio e addirittura una vasca in Pietra Piasentina dove mantenere freschi i vini. (www.modulnova.it)


Officine Gullo

Colore, alta tecnologia ed efficienti prestazioni. Ecco raccontata in breve Pacific Light Blue, la cucina per esterni di Officine Gullo. La cucina è realizzata in acciaio ad alto spessore verniciato a fuoco, con finiture in ottone cromato e sportelli rivestiti in teak.
La zona cottura professionale è attrezzata con forno elettrico ventilato, triplo barbecue, maxi bruciatore ad alto rendimento con potenza pari a 10 kW e friggitrice a doppia vasca. La cappa a piramide è dotata di motore professionale e luci a LED. La zona lavaggio è ampia e dotata di lavello a vasca singola da 94 cm. La parete è completata con frigorifero professionale, erogatore per birra e produttore di ghiaccio. (www.officinegullo.com)


Incline, Minotticucine

Una vera scultura da giardino per cucinare all’aria aperta. È Incline, la cucina monoblocco in pietra disegnata da Alberto Minotti. Incline prende il nome dalla linea della sua struttura inclinata di 5° sui quattro lati. Un blocco squadrato, minimale, privo di qualsiasi ornamento.
Lunga 250 cm, la cucina ha il corpo in pietra Erafuoco rosso e la struttura in acciaio inossidabile. La vasca è in pietra con piletta nascosta e l’erogazione dell’acqua avviene mediante un foro praticato sulla pietra. Ai due estremi si aprono due cassettoni in acciaio inossidabile.
La cucina è dotata di
barbecue a gas per uso esterno col coperchio scorrevole in pietra. (minotticucine.it)



Convivium, Il Giardino di Corten

Convivium è una cucina outdoor completamente realizzata in Corten. Disegnata dallo studio Oxsimoro per il Giardino di Corten, è un sistema modulare molto flessibile.
La cucina Convivium può essere infatti configurata con due tipologie di griglie, un lavello con rubinetto estraibile, un contenitore per il ghiaccio, un cestello per le bottiglie e la vaschetta cocktail.
Al top in Corten può essere sovrapposto un piano di lavoro in teak, faggio o teflon. Ogni modulo è, infine, dotato di un ampio contenitore con ante. (ilgiardinodicorten.it)



Frame Kitchen Outdoor, Fantin

Sostenibilità. È questa la parola chiave di Frame Kitchen Outdoor di Fantin. La cucina disegnata da Salvatore Indriolo è, infatti, realizzata in metallo 100% riciclabile e con finiture a polveri atossiche. Nata da un modello per gli interni, dal 2020 Frame Kitchen è proposta anche per gli spazi esterni, grazie a un trattamento di cataforesi che la rende antiruggine e resistente agli agenti atmosferici.
La cucina è disponibile a 2 o 3 moduli, con top in acciaio Barazza e in una palette di 13 colori diversi. (www.fantin.com)


LEGGI ANCHE IL NOSTRO ARTICOLO SU COME ARREDARE UN SALOTTO OUTDOOR

Sistema 22 di ALTA Cucine: libertà progettuale assoluta.

Il Sistema 22 di ALTA Cucine è un progetto modulare ed estremamente flessibile, che consente di creare la propria cucina personalizzandola fino al minimo dettaglio.

Il Sistema 22 offre infatti la libertà di progettare l’ambiente cucina facendosi ispirare dalle esigenze funzionali e dal design, senza porre limiti alla creatività. Non si tratta di una cucina da scegliere fra modelli rigidi e pre-codificati, dunque, ma un vero e proprio sistema sartoriale, tagliato sulle esigenze di ogni cliente.

Un sistema estremamente ricco e personalizzabile

Le cucine del Sistema 22, inoltre, vengono costantemente rinnovate nelle finiture e ampliate nella modularità, così da offrire sempre nuove soluzioni e nuove opportunità.

Oggi è possibile scegliere, all’interno di Sistema 22, tra oltre 5000 articoli declinati su 10 larghezze, 18 altezze e 4 differenti profondità (tutte di serie). Oltre a questo, è possibile richiedere anche moduli su misura, per customizzare la cucina secondo ogni specifica esigenza del cliente.

Anche la gamma di materiali, colori e di finiture è molto ampia. Ogni cucina può essere scelta fra 10 materiali diversi declinati in 300 finiture, fino ad arrivare alla lacca con vernici all’acqua, ai legni tinti a campione o agli opachi RAL.
Tra i materiali disponibili all’interno del Sistema 22 troviamo il legno, il vetro, la ceramica, l’alluminio, l’acciaio,l’alluminio brunito e diversi materiali ecocompatibili come il pet o il vetro tecnico, i quarzi, il dekton…

Una grande varietà di proposte che si completa nella scelta degli accessori funzionali. Sistemi a led, pannelli attrezzati emeccanismi motorizzati vanno ad arricchire ulteriormente una gamma già di per sé estremamente ampia.
Il cliente assume dunque un ruolo di centrale nella filosofia progettuale di ALTA. Ogni ambiente è progettato intorno alle sue esigenze, in base alle sue scelte di stile e alle sue necessità di spazio.

Il progetto ALTA Another view

Il Sistema 22 di ALTA è progettato per vivere anche al di fuori dell’ambiente cucina, creando uno stile d’arredo coordinato e organico. Dalla cucina alla zona living, fino ad arrivare ad applicazioni di arredo bagno.

È il progetto ALTA Another view: una proposta di valore basata sullo stile ALTA. Uno stile moderno e in linea con le tendenze del design contemporaneo, ma assolutamente distintivo e riconoscibile.

In collaborazione con www.altacucine.com