Siematic reinterpreta la storica cucina razionalista

Editor:

Vi ricordate la vecchia e funzionale cucina monoblocco, detta anche “a buffet”? Era la cucina degli anni 60 e 70, la sorella più grande dei modelli componibili contemporanei e la diretta discendente della storica “cucina di Francoforte”, la prima vera cucina moderna progettata dall’architetto austriaco Grete Schütte-Lihotzsky nel 1925 e capolavoro dell’arredo razionalista. Ebbene: l’azienda tedesca SieMatic, che progetta e realizza cucine dal lontano 1929, ha ottenuto il celeberrimo premio tedesco “German Design Award 2016” per il suo modello SieMatic 29 – una nuova e versatile reinterpretazione della tradizionale cucina a buffet. Un mobile dalla linea inconfondibile e senza tempo, con i suoi eleganti piedini torniti, sviluppato in collaborazione con il giovane team di designer di Berlino KINZO.

Un elemento d’arredo che si può progettare individualmente per quanto riguarda dimensioni, colori e materiali e si può attrezzare con differenti funzioni: lavello, piano cottura, cappa fino all’illuminazione, alle prese e a una utile stazione di ricarica USB.

La SieMatic 29 rappresenta un elemento distintivo dello stile URBAN, il più giovane e non convenzionale tra gli stili SieMatic, che oltre a Urban comprendono anche le linee Classic e Pure. La cucina è stata presentata al pubblico italiano nel nuovo showroom SieMatic nel centro di Milano, il “Kitchen Studio Monte Santo”, nel cuore della nuova zona business di Porta Nuova.

www.siematic.com

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.