Nendo e Front interpretano la doccia

Editor:

AXOR, il marchio di Hansgrohe dedicato al design che ha già presentato “libere interpretazioni del rapporto fra l’uomo e l’acqua” firmati da Jean-Marie Massaud, da Patricia Urquiola dai fratelli Bouroullec e da Philippe Starck, presenta ora una collezione creata da due nuovi “sognatori”: il giapponese Oki Sato, fondatore di Nendo, e gli svedesi di Front Design. Questi ultimi, con una reinterpretazione delle vecchie docce con tubi in rame a vista; il primo, con una suggestiva doccia-lampada.

Front Design sperimenta il percorso dell’acqua nella sua forma più originale: “Abbiamo voluto richiamare l’attenzione sulle componenti tecniche degli impianti idraulici” spiega la designer Charlotte von der Lancken “È un approccio che fa parte della nostra filosofia: ripartire dall’aspetto più archetipico di ogni oggetto. Tubi, valvole, raccordi e imbuti recuperano qui un ruolo da protagonisti.

Nel suo “WaterDream” Oki Sato ricerca l’archetipico partendo dal vissuto e dalle emozioni: acqua e luce. “Volevo unire in un unicum ciò che maggiormente simboleggia la vita, conferendo alla doccia una dimensione sia estetica e sensuale che ‘spirituale’. Il risultato è una magia, una sorgente capace di rigenerarci a più livelli.

pro.hansgrohe-int.com

 

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.