Una sedia o uno scolapasta? Semplicemente Colander!

Editor:

A volte semplici oggetti di design possono raccontare le abitudini quotidiane e soprattutto ciò che caratterizza l’Italia. Come la sedia Calandre, creata dal designer francese Patrick Norguet per Kristalia.

Colander, questo è il suo nome, è una sedia realizzata per adattarsi a qualsiasi tipologia di utilizzo: perfetta sia per ambienti interni e soprattutto esterni, è impilabile ed estremamente versatile.

Con i suoi piccoli fori realizzati principalmente per il deflusso dell’acqua, qualora la sedia venga usata per gli spazi esterni, la sedia richiama ironicamente l’italianità, ispirandosi a uno degli oggetti più impensabili ma estremamente legato alla cultura del cibo, lo scolapasta.

La sedia è composta da pochi elementi, facili da comporre: una struttura in alluminio verniciato e il sedile e lo schienale in polipropilene stampato ad iniezione.

Per l’azienda, Colander rientra tra quella serie di oggetti di design puro che sono diventati pietre miliari della cultura in generale, come la Braun Radio di Dieter Rams, o il Muji Cd Player di Naoto Fukasawa, o il Mac Pro Apple di Jonathan Ive.

Quest’anno Colander è viene proposta in cinque colori diversi, dal carattere forte, trendy ma in linea con lo stile scandinavo: bianco, nero, beige, rosso corallo e grigio basalto.

Photo: © Paolo Contatti / Contratticompany

Chiara Gattuso

Chiara Gattuso

Chiara Gattuso vive a Milano, ma porta nel suo cuore il calore della sua Palermo. Specializzata in Storia dell’Arte e laureata in Disegno Industriale a Palermo e in Design del Prodotto per l’innovazione al Politecnico di Milano, si occupa soprattutto di giovani designer.

Articoli bio

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.