Il Volvo Design Challenge 2015 va a un seggiolino innovativo

Editor:

Giunto al suo secondo anno di vita, il premio dedicato ai talenti emergenti Volvo Design Challenge ha selezionato quattro giovani i progettisti che erano in corsa per conquistare il titolo del 2015: Borre Akkersdijk, Lilian van Daal, Bob Schiller e Jolan van der Wiel.  Ogni designer ha ricevuto da Volvo il supporto economico per sviluppare un progetto di design basato sulla filosofia “Designed around you” promossa da Volvo.

La vincitrice del contest Volvo Design Challenge è risultata Lilian van Daal, che ha progettato “Shapes of Sweden”, un seggiolino per auto non convenzionale, progettandolo con tecniche di stampa 3D che consentono di riprodurre la struttura nei minimi dettagli. Il prodotto finale è poi stato realizzato in materiali naturali e riciclabili, con il rivestimento in legno di pino, che possiede ottime caratteristiche e che è ampiamente disponibile in Svezia.

 

 

ByBorre (Borre Akkersdijk) ha indagato invece la possibilità di integrare la tecnologia nel settore tessile. In collaborazione con l’Istituto nazionale di ricerca per la matematica e l’informatica dei Paesi Bassi, Akkersdijk ha sviluppato un concetto dal titolo “Surface for Service”, che rende gli interni delle auto interattivi, fornendo una serie di servizi per il conducente e i passeggeri. Ad esempio, questi tessuti intelligenti contengono sensori in grado di registrare e misurare la pressione: questi dati vengono poi utilizzati per analizzare e capire le esigenze del passeggero in modo che le caratteristiche degli interni possano regolarsi di conseguenza.

 

Volvo Black Box è il progetto di Bob Schiller, un esoscheletro in alluminio pensato per trasportare in modo sicuro oggetti preziosi. Una valigetta talmente resistente da sopportare il peso di un camion che ci passa sopra.

L’interno è composto in fibra di carbonio “energizzato” (una innovazione di Volvo), che può essere caricata sia a casa sia in macchina con una bobina di induzione, integrata nel logo, che può essere usata per caricare un telefono o computer portatile. La valigetta ha un sistema di riconoscimento delle impronte digitali e può essere aperta solo dal proprietario.

Workshop Air, infine, è il progetto di Jolan van der Wiel dedicato all’aerodinamica. Jolan ha. tracciato le forze naturali che agiscono sull’auto e i modi in cui possiamo visualizzare e materializzare flussi d’aria. Per Volvo ha sviluppato un macchinario che costruisce una ruota disegnata dalla forza dell’aria e della gravità, strato dopo strato, mente il pubblico può visualizzare questo straordinario fenomeno.

www.volvocarsdesign.nl

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.