Conversas. Volti surreali nelle lampade di Arturo Alvarez

Editor:

Conversas questa linea di oggetti d’arte illuminanti creata dal designer spagnolo Arturo Alvarez. Non le chiamiamo semplicemente lampade perché sarebbe riduttivo. Sono infatti vere e proprie opere d’arte, sculture in maglia d’acciaio inox nera lavorata in 3D.

La rete viene piegata in modo da proiettare sulla parete, una volta accesa la luce, dei volti che si guardano e che sembrano conversare tra di loro.

Le lampade Conversas, che fanno parte della collezione Artwork, vuole essere una riflessione del designer sulle relazioni e sulla comunicazione tra gli esseri umani

I dettagli dei volti proiettati lasciano veramente senza parole. Sono talmente definiti da lasciar vedere ogni minimo particolare in maniera iperrealistica; l’espressione, lo sguardo, le labbra, le palpebre e perfino le rughe della pelle.

Il primo impatto con i volti di Conversas è disorientante, quasi surreale, per inquietante. Poi si trasforma in gioco, quando si scopre che le lampadine possono oscillare provocando alle ombre dei movimenti che accresce l’impressione di una accesa discussione.

Poi si spegne la luce e, come d’incanto, tutto sparisce. Quello che rimane è una matassa di rete piegata che non ha più nulla del volto che ci ha fatto sognare.

La collezione Conversas è disponibile in tiratura limitata di 100 pezzi per ogni dimensione. Esiste la versione da tavolo e da parete.

Home

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *