Una collezione ecologica, in resina di pino

Editor:

Prende il nome da una pianta la nuova collezione di Fabien Barrero per Fabien Barrero-Carsenat: “Pinus Pinaster”, conosciuto anche come pino marittimo. Cinque oggetti realizzati in resina vegetale, cinque soluzioni eco-friendly per elementi d’uso quotidiano, ciascuno dei quali ideato e progettato sulla base delle qualità organiche della materia.

Bottiglie e caraffe in ceramica dal design classico e rétro: il rivestimento interno in resina, sfruttandola naturale capacità impermeabile della materia, consente un risparmio di energia nel processo di cottura della ceramica. Lucidi vani porta frutta, realizzati con mix di resine, che evocano – come dal progetto originale del designer – le piatte superfici di laghi su cui si allungano sottili pontili di legno. Prese da muro realizzate con “scarti” della lavorazione della resina, interessanti non soltanto perché oggetti ecologici e riciclati, ma anche per la  particolarità della resina di cambiare tono di colore con il passare del tempo.

È invece la caratteristica anti-batterica e funghicida della materia a suggerire a Barrero singolari copri formaggio, campane in resina che di fatto propongono un’interessante alternativa nella conservazione degli alimenti. Infine, la naturale capacità di riflessione della resina ha ispirato la lampada ‘blast lighting’, forse l’oggetto più suggestivo tra le proposte per la consistenza materica dei paralumi in resina e fibre naturali, volutamente imperfetti, che si lasciano cadere a grappolo dall’esile sostegno in ferro. 

www.fabienbarrero.com

 

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.