Zero. 16. una collezione trasversale, dal living alla zona notte

Editor:

La collezione Zero. 16 firmata Devina Nais si contraddistingue per i giochi geometrici e le scanalature dei frontali. Soluzioni creative e linee decise che ben si adattano alla casa contemporanea. Inoltre gli arredi della linea Zero. 16 sono tutti realizzati in legno massello, e in particolare con una delle sue essenze più nobili e versatili: il rovere.

Oltre a questo, Zero. 16 di Devina Nais si presenta come una collezione flessibile e trasversale, pensata per arredare, con uno stile coerente e uniforme, ogni ambiente della casa: dal living (foto qui sopra) alla zona notte (qui sotto).

Il design di Zero. 16 è molto lineare. Ma le sue superfici sono movimentate da studiati tagli asimmetrici e da lavorazioni a rilievo, che creano continui giochi di luci e ombre a seconda della luce ambientale e dell’angolo di osservazione.
Anche il colore copre un ruolo fondamentale nel successo della linea Zero. 16. Sono infatti più di 30 le finiture disponibili, tutte realizzate con laccature a poro aperto. Una tecnica naturale che non copre la superficie del legno, ma che lascia visibili le sue venature.

La flessibilità della linea Zero. 16 di Devina Nais è grandissima. È possibile infatti configurare ogni elemento d’arredo adattandolo ai propri gusti, alle proprie esigenze e alla propria casa.
Questa versatilità trova la sua massima espressione nella “Collezione Living”, un programma dove il gioco creativo di forme e colori è particolarmente evidente.

Nella zona giorno si possono alternare infatti elementi di ogni i tipologia: mensole e librerie, contenitori ad anta, a giorno o a cassetti, madie e tavoli, elementi da appoggio o a parete. Tutti personalizzabili nelle finiture preferite.
Anche per la zona notte, la linea Zero. 16 offre un’ampia scelta di elementi d’arredo. Letti, cassettiere, armadi, comò e comodini che possono essere scelti le stesse finiture di quelli del living, per creare un progetto armonioso, con uno stile moderno e senza tempo.

In collaborazione con www.devinanais.com

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *