L’arte del riciclo: le sedie creative a forma di animali

Editor:

Queste curiose sedie creative a forma di animali sono istate realizzate da Silvia Musumarra, giovane architetta Valdostana che in questa collezione DIY ha dato una nuova forma all’arte del riciclo. In particolare la designer ha preso la tradizionale sedia in legno, quella che si trovava in tutte le case italiane, e l’ha reinterpretata con il suo spirito ironico. Sono nate così diversi modelli di sedie creative ispirate agli animali ma, come vedremo, non solo…

Ci sono la cow chair, la sedia a forma di mucca, dal manto pezzato (realizzatro in alcantara, per dare al tatto un effetto più realistico), con tanto di corna, coda, mammelle (imbuti verniciati di rosa) e campanaccio. E poi c’è la sedia a forma di toro, una versione più aggressiva di colore nero e con anello al naso.

C’è la sedia a forma di pecora (sheep chair), con pelliccia ecologica bianca o grigia e orecchie in alcantara.

Ma la fattoria di sedie creative non è ancora finita…

C’è anche lo sgabello maiale, tutto rosa con orecchie in alcantara un grosso bottone al posto del naso e la sedia millepiedi che si chiama Chaise Longue Longue.
In realtà si tratta dello stesso modello di sedia, ma con la seduta molto allungata. Ognuna delle sue gambe termina con un piede in legno, quelli che usavano una volta i calzolai per mettere in forma le scarpe. Il tocco finale è dato dal cuscino, diviso a sezioni, proprio come il corpo dell’animaletto.

Due divagazioni interessanti di Silvia Musumarra sono le sedie creative antagoniste. La sedia angelo e la sedia diavolo. La prima bianca, con aureola e ali piumate, la seconda invece è tutta rossa, con coda e corna.

Aspettiamo di vedere come saranno le sue nuove sedie creative…

www.musisediecreative.it

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *