A New York, il ristorante pop up Zero Waste Bistro

Editor:

In occasione della New York Design Week 2018, apre nella grande metropoli Zero Waste Bistro, il ristorante pop up che riflette sul tema dell’economia circolare.

In cosa consiste

Il ristorante pop up sposa l’interior design con la sensibilità sempre crescente verso la sostenibilità.
Il design per primo, essendo a stretto contatto con prodotti e comunicazione, deve essere il primo a muovere la società verso l’etica e la sostenibilità. Questo perchè cambiano i modi di vivere, di mangiare e di consumare, abitudini che diventano sempre di più insostenibili.

È così che in occasione di WantedDesign, l’evento newyorkese dedicato al design del prodotto e degli interni, l’istituto finlandese Finnish Cultural Institute lancia per quattro giorni il progetto ambizioso.

Il Bistro a rifiuti zero

Zero Waste Bistro è sia ristorante che laboratorio, uno spazio dove scoprire quanto è importante la raccolta differenziata e quando possa aiutare il mondo a ridurre lo spreco.

Il progetto è stato curato dai design finlandesi Harri Koskinen e Linda Bergroth, che hanno coinvolto il ristorante di Helsinki Nolla.

La struttura dello spazio è stata pensata come un tunnel colorato, diviso da diversi archi.
Tutte le superfici di arredo, a partire dai tavoli fino alle alzatine, sono state realizzate in Durat, un materiale composto da plastica riciclata e riciclabile al 100%.
Gli accessori invece sono stati forniti da Finnish Design Shop.

Per completare il pacchetto, è stata pensata anche una cucina totalmente sostenibile e a Km zero. Gli chef Luka Balac, Carlos Henriques e Albert Franch Sunyer propongono infatti un menu di solito non ben accetto nelle zone di ristorazione.

 

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *