Recovery. Una catasta di legna o una credenza?

Editor:

Recovery è il nome di questa particolare credenza pensata dal designer olandese da Wisse Trooster per il suo brand qoowl.

Si tratta di un insolito mobile, che non passa certamente inosservato, realizzato con assi in legno riciclato recuperate dagli scarti di un’azienda che produce porte.

Ogni mese, la fabbrica riempie diversi contenitori pieni di lagname di scarto destinato a essere bruciato per produrre energia elettrica. Wisse ha pensato di riutilizzare quelle assi, tenendo conto che le loro dimensioni sono perfette per la progettazione di elementi d’arredo, e che la qualità del legno è ottima.

Recovery segna dunque l’inizio di una collaborazione tra il designer e una serie di commercianti di legname, dato che dopo questo esperimento Trooster ha contattato diverse falegnamerie.

Quando si guarda frontalmente la credenza, sembra di vedere una catasta di legna tenuta insieme da due fasce di metallo. Un’immagine fortemente voluta dal designer che così vuole sottolineare, anche dal punto di vista formale.

www.qoowl.com

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *