Open Design Italia 2013: i designer vincitori

Editor:

Fra i ben 258 designer iscritti al concorso (provenienti da 25 paesi), ne sono stati selezionati solo 80 che sono staati invitati a partecipare a Open Design Italia 2013, conclusosi domenica 24 a Venezia. Fra questi, una giuria internazionale ha assegnato solo tre premi, oltre a tre menzioni e due premi speciali fuori concorso.

Ecco i nomi e i progetti dei vincitori

1. Il premio Open Design Italia è stato assegnato al designer alto atesino Georg Muehlmann con Melk-i, una seduta che ricorda lo sgabello monogamba per la mungitura, trasformato in uno strumento per la salute. Al pari delle palle da pilates, la seduta instabile costringe la colonna vertebrale a restare in equilibrio rafforzandosi. Melk-i è stato anche premiato con il Red Dot award: product design 2013.

2. Il premio Ottagono è stato assegnato all’olandese Lenneke Langenhuijsen con Wooden textile, un tessuto 100% naturale ottenuto dalla corteccia del gelso da carta, unendo una tecnica artigianale antica e tecniche contemporanee di ricamo.

3. Il premio Prezi è stato assegnato all’indiano Kaustav Majumdar con la sua collezione ecosostenibile Texotenon. L’idea è di restituire “usabilità” a oggetti dismessi rivestendo vecchi arredi con tessuti di scarto. Non viene utilizzato alcun elemento nuovo.

 

Due premi speciali:

Premio “Moving’Up”, al designer under 35 Urge Design (Gian Piero Giovannini) con Cactus, un set di caraffe in vetro che si fonda sul principio dei vasi comunicanti.

Premio “Open Design Italia meets Berlin”, promosso dall’Ambasciata Italiana a Berlino, assegnato a tre italiani:

1. Creazioni Zuri con il girocollo Laguna composta da dischetti di carta e cartone di vari diametri, spessori e texture, che vengono tagliati industrialmente da una fustella.

2. Emmepi design con Antenna, una lampada a Led in marmo, ispirata nelle linee alle vecchie antenne per la radio, disegnata al computer in 3D, tagliata a macchina e rifinita a mano.

3. Elisa Occhielli con Hiro, un sistema modulare da parete composto da elementi a base quadrata rivestiti in cuoio con una sottile anima in metallo che rende le tasche in grado di supportare piccoli oggetti e libri. Il cuoio è incollato alla lamiera di alluminio e poi cucito con filo in contrasto.

Menzioni speciali sono infine state assegnate a 3 designer italiani:

Foroofficina, Madesign e N+1:

Le foto dei ritratti sono di Giacomo Brini e Davide Menis

www.opendesignitalia.net

 

2 thoughts on “Open Design Italia 2013: i designer vincitori

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *