Nendo e la sfida di K%

Editor:

K% nasce nel 2011 dalla collaborazione tra il rinomato studio giapponese Nendo, animato dal designer Oki Sato, e K Projects di Singapore. Un progetto innovativo e interessante, e di cui Oki Sato è Design Director, che muove dall’idea di  sollecitare un cambiamento nel modo di concepire l’ambiente circostante, attraverso la produzione di oggetti e componenti d’arredo di qualità, caratterizzati non solo per il disegno ricercato, ma anche perché  economicamente accessibili.

Per la collezione Black&Black, che raccoglie oggetti eterogenei tutti realizzati in metallo e legno, K% si avvale della collaborazione dei giovani creativi dello studio JuJu e di Exit Design. Ciascuno di loro è autore di uno degli oggetti  che compongono la collezione, che fin dal nome dichiara l’intenzione di ricercare l’equilibrio perfetto tra struttura e funzionalità dell’oggetto, senza altre distrazioni, tantomeno di colore. Il nero è il protagonista assoluto. Così è per la lampada sospesa Gather (misure: larghezza 700 mm,  profondità 590 mm e altezza 450 mm) , il cui volume pare essere proprio l’accorpamento di tre scatole distinte, tenute insieme e sospese grazie ad  una sola corda che di fatto pare essere collegata ad una sola di esse, dando l’impressione che le altre quasi possano liberamente fluttuare nell’aria.

Un design intrigante ed elegante che gioca con gli spazzi e le apparenze, tra l’oggetto assemblato da elementi diversi e il volume unico, e che proprio in virtù di questa forma originale ne consente un utilizzo con effetti interessanti, magari accostando in fila più lampade che quindi non sembreranno ripetitive e anzi, a seconda di come la fonte di luce colpisce le diverse angolature e spazi del volume interno dell’oggetto, produrranno ciascuna particolari effetti di luce  e ombra nello spazio circostante. www.nendo.jp

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *