Le icone di Artemide al London Design Festival

Editor:

Artemide sarà protagonista della prossima London Design Festival con una interessante  mostra dedicata ai suoi pezzi più iconici disegnati dai grandi maestri di ieri e di oggi. Una raccolta di capolavori che raccontano 50 anni di storia del design uniti alle immagini scattate per Artemide dal grande fotografo Eliott Erwitt e che riprendono i più grandi architetti insieme alle lampade disegnate per l’azienda lombarda.

L’installazione, che sarà ospitata dal Consolato Italiano di Farringdon street, si inaugura il prossimo 12 settembre e sarà visitabile fino al 31 dicembre. La raccolta comprende capolavori del calibro di: Alfa Sergio Mazza (1959); Polluce di Enzo Mari (1965); Lesbo di Angelo Mangiarotti (1967); Fato di Gio Ponti (1969); Boalum di Livio Castiglioni e Gianfranco Frattini (1970); Chimera di Vico Magistretti (1969); Callimaco e Pausania di Ettore Sottsass (1982/3); Patroclo e Alcinoo di Gae Aulenti (1975); Shogun di Mario Botta (1986); Montjuic di Santiago Calatrava (1990); Prometeo di Ado Rossi (1996); Noto di Michele De Lucchi (2008); Pipe di Herzog & de Meuron (2002) e Genesy di Zaha Hadid (2009).

www.artemide.com

www.conslondra.esteri.it

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *