La libreria che disegna la parete

Editor:

Emma è una linea di librerie modulari progettate da Davide Conti, un elemento d’arredo dalle linee estremamente semplici ma basato su un’idea insolita: i libri vengono sistemati nelle nicchie della libreria e, volutamente restano parzialmente in aggetto, come volessero andare incontro al lettore: un invito alla lettura che oggi pare quanto mai doveroso. La scarsa profondità della libreria la rende inoltre adatta anche ad ambienti più piccoli dove lo spazio diventa un elemento prezioso.

Realizzata in MDF laccato bianco e grigio antracite, Emma offre una grande versatilità grazie alle diverse composizioni modulari che si possono creare. La sua immagine si trasforma a seconda dei gusti e delle necessità; è sufficiente unire diversi moduli tra loro o arricchirli con fondi colorati in MDF o in plexiglas, anche retroilluminati.

Tre sono i modelli della linea, da oggi proposti; Small, Move e Long. Emma è prodotta da Inventalegno.

www.davideconti.it

 

One thought on “La libreria che disegna la parete

  1. BENNY RECCHIONI

    Penso che questo tipo di oggetto, non risolva la funzione a cui è destinato, ma vuole solo essere l’elemento di spicco di una parete a cui magari è destinato.
    Una libreria è cosa più importante, e non si risolve con un solo colpo d’occhio.

    Reply

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *