Klimahouse Camp 2017: risparmio energetico e nuove tecnologie

Editor:

Klimahouse Camp 2017 è un evento che tratta i temi del risparmio energetico e delle nuove tecnologie. Un incontro promosso da Fiera Bolzano per il lancio della sua prossima edizione di Gennaio 2018.

Da una quindicina d’anni Klimahouse promuove lo sviluppo di soluzioni, tecnologie e protocolli per incrementare il risparmio energetico e innovare la metodologia progettuale in ambito edilizio, costituendo una realtà di eccellenza a livello europeo.

Nello spazio Base, ex Ansaldo, di Milano – ospiti Angela Tumino e Niccolò Aste Politecnico di Milano, Gianluigi Ricuperati Domus Accademy – si è tenuto con modalità meno formali del solito, un dibattito sui temi della riqualificazione energetica e delle innovazioni tecnologiche di genere sia fisico che telematico.

Argomenti molteplici, dall’isolamento termico alla captazione solare, dall’internet delle cose agli smart buildings, per mettere a fuoco il futuro delle costruzioni, dell’architettura, ma anche dell’interno dei nostri appartamenti e quindi dello stesso modo di abitare.

Un intreccio sempre più fitto di soluzioni convergenti ad ottimizzare ogni genere di prestazione attiva o passiva, dall’edificio all’impianto di riscaldamento o di allarme, fino a prospettare scenari di vita costantemente connessa, non necessariamente così auspicabili…

Il panorama italiano, fatto di piccoli proprietari e di un parco edifici poco efficiente, si pone in modo distinto dal resto d’Europa, e stenta ancora ad accogliere il messaggio anche culturale della sostenibilità, in funzione dell’abitare ma anche della mobilità.

Sia il singolo che l’ente pubblico, il cui raggio di azione si estende su più livelli – scuole, uffici, trasporti, mobilità, illuminazione, ecc. – rappresentano casi su scale diverse, ma con effetti di redditività degli investimenti costantemente verificati a posteriori.

La diffusione della condivisione, la cosiddetta sharing economy, la creazione di start-up e di modelli alternativi di economia dal basso, sono segnali positivi, ma ancora insufficienti per un cambio di mentalità e di orizzonte collettivo che saremo tra non molto obbligati ad adottare.

Maggiori informazioni le potete trovare sui siti www.klimahouse.it e www.fierabolzano.it

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *