ilVespaio, una nuova idea di coworking sostenibile

Editor:

ilVespaio, come suggerisce il nome, è un luogo in fermento, pieno di iniziative. IlVespaio è anche un network di professionisti che si occupano di ecodesign e sostenibilità a 360°. Da oggi, finalmente, è anche uno spazio sostenibile di lavoro condiviso.

Il nuovo spazio ilVespaio

Si è da poco inaugurato infatti a Milano, in Via Ferrante Aporti 52, in nuovo spazio de ilVespaio, a pochi passi della Stazione Centrale.

Si tratta di un ampio open space ricavato dal recupero di un vecchio magazzino, un luogo ricco di storia nel quale una volta si producevano radio e giradischi. Uno laboratorio di creatività e di lavoro artigianale che cambia funzione ma resta sempre laboratorio creativo. Questa volta però, sotto forma di spazio moderno e accogliente, pensato appositamente per professionisti, creativi e makers. O meglio, Re-makers, come preferiscono farsi chiamare questi artigiani digitali attenti all’ambiente.

Condivisione al quadrato… Questo è infatti il luogo ideale per chi cerca una scrivania in un ambiente condiviso, e per chi condivide i temi della sostenibilità.

L’interno, completamente aperto, si sviluppa intorno alla sala riunioni vetrata, posta al centro. Tutto intorno, l’area con scrivanie e una zona dedicata al lavoro manuale e alla prototipazione. Tutti gli arredi sono composti da mobili trovati da rigattieri e mercati dell’usato oppure realizzati con scarti di produzione nei laboratori di falegnameria della Sacra Famiglia.

Due parole su ilVespaio

ilVespaio dal 2008 propone infatti soluzione per riutilizzare come merchandising gli scarti di produzione delle aziende e i rifiuti degli eventi; organizza progetti di comunicazione, concorsi, workshop, mostre didattiche su tematiche ambientali e sociali.

Tra i progetti più importanti de ilVespaio ci sono la mostra didattica Ri come… sulla riduzione dei rifiuti che da anni gira per la Lombardia e la Svizzera, la mostra su sprechi alimentari Kids Against Waste, il progetto Toyssimi nei reparti pediatrici degli ospedali, la collezione opensource di aeroplanini di carta Ultra Flying Objects, un kit didattico sulla raccolta differenziata della plastica per Corepla. Numerose sono le collaborazioni con i Consorzi nazionali della raccolta differenziata degli imballaggi (Comieco, Corepla, CiAl) e con aziende quali Tetra Pak Italia, Ikea, Auchan, Barilla.

www.ilvespaio.eu

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *