Il legno intelligente

Editor:

La scorsa settimana sono stata in visita allo stabilimento Riva 1920 di Cantù. L’azienda, infatti, propone a studenti, architetti e giornalisti l’evento “Porte Aperte”, una giornata dedicata a chiunque voglia capire come si realizzano i mobili in legno massello.

L’esperienza è davvero inebriante poiché Riva 1920 è specializzata nella produzione di mobili in cedro, un’essenza che emana un buonissimo profumo percepibile in tutti gli ambienti, a partire dalle unità produttive. Un’altra interessante scoperta riguarda il legno di Kauri, un raro materiale che arriva dalla Nuova Zelanda. Si tratta di un legno antichissimo, millenario, proveniente da alberi caduti a causa di eventi atmosferici e ora “custoditi” nelle paludi. Per estrarlo non si abbatte nulla, ma si scava nel terreno. L’azienda importa questa essenza sotto forma di assi e ne ricava tavoli esclusivi, uno diverso dall’altro, lasciando il più possibile inalterate le caratteristiche di partenza.

Anche il legno di cedro deriva da alberi caduti: Riva 1920, infatti, si fregia di utilizzare solo legnami di forestazione (che importa dagli Stati Uniti, dove è certificato che si adoprino in tale pratica) e di riuso.

Dopo aver visitato le due unità produttive, il viaggio continua nello showroom (dove il profumo di cedro è davvero intenso) e nel Museo del legno. Qui sono custoditi antichi utensili e macchinari per la lavorazione del legno e il tavolo di Renzo e Matteo Piano realizzato per il progetto benefico “Ground Zero… Ground Heroes”: un asse di Kauri lunga 12 metri vecchia 48 mila anni. Davvero impressionante!

Davide e Maurizio Riva ci tengono davvero alla trasparenza e alla sostenibilità dei loro prodotti. «È vero, non dico che non vi sia anche un po’ di marketing» ammette Maurizio «ma ci teniamo moltissimo che le cose siano fatte bene e quindi vogliamo anche comunicarlo».

Un’altra iniziativa che stanno promuovendo è quella del recupero delle briccole di Venezia (ogni anno, infatti, vengono cambiati circa 4.000 pali), tramite un concorso di idee. E poi in fase di definizione c’è la Festa del Legno il prossimo 24-25 settembre. Insomma, non c’è che parlarne bene: l’azienda, fa innovazione anche perché non se ne resta con le mani in mano. Quando c’è la passione…

ph. Laura Molteni

I prossimi appuntamenti Porte Aperte:

23 Settembre 2011

28 Ottobre 2011

25 Novembre 201

www.riva1920.it

5 thoughts on “Il legno intelligente

    1. Luca

      Grazie per la Storia interessante, per le sensazioni che sanno di buono, non solo per il profumo di legno 🙂

      Reply
  1. Mario

    Buongiorno. Come si fa a partecipare alla visita?
    Bisogna mandare una mail all’azienda?
    Grazie,
    Mario

    Reply
  2. lucio

    avevo notato al salone del mobile nel loro booth la presentazione del legno di Kauri: affascinante per l’origine, la lavorazione che viene effettuata, la totale ecosostenibilità….e l’elegante e particolare impatto estetico!

    Reply
  3. Sara

    Buongiorno a tutti!

    Sono la responsabile Ufficio Stampa di Riva 1920.

    Colgo l’occasione per comunicarvi che sul nostro sito http://www.riva1920.it potrete trovare tutte le informazioni e i nostri eventi in programma.

    Nel corso della prossima settimana ci saranno diversi aggiornamenti sul sito e avrete la possibilità di iscrivervi alla prossima giornata di Porte Aperte, occasione in cui le nostre Unità Produttive, lo Showroom e il Museo del Legno saranno aperti al pubblico!

    Vi aspettiamo!

    Reply

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *